Differenze tra le versioni di "Curtosi"

88 byte rimossi ,  8 anni fa
nessun oggetto della modifica
La '''curtosi''' (nota anche come '''kurtosi''', dal greco ''κυρτός''), nel linguaggio della [[statistica]], è un '''allontanamento dalla normalità distributiva''', rispetto alla quale si verifica un maggiore ''appiattimento'' (distribuzione platicurtica) o un maggiore ''allungamento'' (distribuzione leptocurtica). La più notasua misura dellapiù kurtosinota è l'indice di Pearson <math>\beta_2</math> di Pearson, ottenuto facendo il rapporto tra il momento centrato di ordine 4 e la varianza alil quadrato (chedella è la deviazione standard alla quarta)varianza. Il valore dell'indice corrispondente alla distribuzione normale (gaussiana) è 0 (qualora si utilizzi l'indice qui sotto mostrato che, come si vede, è centrato in zero poiché viene sottratto 3). Un valore minore di 0 indica una distribuzione platicurtica, mentre un valore maggiore di 0 indica una distribuzione leptocurtica (è possibile che alcuni indici non siano centrati in zero e quindi il valore ottenuto nel caso di normalità è 3).
 
== Introduzione ==
In [[statistica]], l'indice di '''curtosi''' (o '''kurtosi''') è uno degli indici relativi alla forma di una [[variabile casuale|distribuzione]], che costituisce una misura dello "spessore" delle code di una [[funzione di densità]], ovvero il grado di "appiattimento" di una [[funzione di ripartizione|distribuzione]]. L'interesse per questo indice è dato dal fatto che lo "spessore" delle code influenza il comportamento di diverse statistiche.
 
Benché sia stato evidenziato che non c'è una relazione tra il grado di appiattimento
Utente anonimo