Differenze tra le versioni di "Nicolò Nicolosi (calciatore)"

Aggiunta , la figlia secondo genita di Nicolò Nicolosi
(Aggiunta , la figlia secondo genita di Nicolò Nicolosi)
Nicolosi nacque a Lercara Friddi, in una numerosa famiglia (in tutto aveva dieci fratelli). Il padre, [[notaio]], emigrò pochi anni dopo a [[Bengasi]], per la [[Colonialismo italiano|politica coloniale italiana]], e lo portò con sé<ref name=tcmpm47/>. Tornò in patria per studiare all'[[Sapienza - Università di Roma|Università di Roma]]<ref name=messaggero>{{Cita news | lingua = | autore = | url = | titolo = Il bengasino Niccolosi alla "Lazio" | pubblicazione = Il Messaggero | data = 17 settembre 1930 | accesso =}}</ref>. Le cronache giornalistiche degli anni trenta lo descrivono come alto, elegante, istruito, con capelli lisci e occhi neri<ref name=tcmpm65>{{Cita|Buemi, Fontanelli, Quartarone, Russo, Solarino|p. 65}}.</ref>. Gli rimase, anche in seguito, la fama di atleta-gentiluomo<ref name=sconzo>{{Cita news | lingua = | autore = Gaetano Sconzo | url = | titolo = Cocò Nicolosi | pubblicazione = [[La Sicilia]] | data = 3 maggio 2006 | accesso =}}</ref>.
 
Si legò a [[Catania]], che fu la seconda – e la più lunga – tappa italiana della sua carriera sportiva e dove tornò nel [[Secondo dopoguerra italiano|secondo dopoguerra]]. Lì si sposò, nel 1948, con Agata Cosentino, da cui ebbe due figlie<ref name=necrologio>{{Cita news | lingua = | autore = l.p. | url = | titolo = È morto a 73 anni Cocò Nicolosi vecchia gloria del calcio catanese | pubblicazione = [[La Sicilia]] | data = 4 maggio 1986 | accesso = }}</ref>. Nel 1950 nacque Marina, poi coniugata Doria, che sarebbe diventata poetessa e musicista<ref>{{cita web | lingua = | url = http://www.associazionealhambra.eu/Pagine/marina.php | titolo = Marina Doria (1950-2006) | opera = associazionealhambra.eu | accesso = 24 agosto 2013}}</ref>, la secondo genita Cecilia , grande artista e professoressa. Nella sua città d'adozione era così popolare che nel 1951-1952 fu iscritta al [[Campionato Ragazzi]] una formazione chiamata proprio Cocò Nicolosi, in suo onore<ref>{{Cita news | lingua = | autore = | url = | titolo = La Cocò Nicolosi ha vinto con largo vantaggio il girone A | pubblicazione = [[La Sicilia]] | data = 28 aprile 1952 | accesso = }}</ref>.
 
Appassionato di [[teatro]], recitò lui stesso e conobbe sia [[Angelo Musco]] che [[Turi Ferro]], entrambi attori catanesi<ref name=diariossazzurro>{{Cita news | lingua = | autore = Roberto Quartarone | url = http://www.catania46.net/ct46/blgwp/?p=10952 | titolo = Cocò Nicolosi, epopea centenaria | pubblicazione = catania46.net | data = 10 agosto 2012 | accesso = 3 settembre 2013 }}</ref>. Fu in seguito funzionario dell'[[Corpo forestale dello Stato|ispettorato forestale regionale]]. Morì il 3 maggio 1986 per un male incurabile<ref name=necrologio/> che lo aveva colto due mesi prima<ref name=sconzo/>.
Utente anonimo