Differenze tra le versioni di "Stile severo"

link
m (Robot: Modifico Categoria:Scultura greca antica in Categoria:Scultura nell'antica Grecia)
(link)
Opera chiave di questo periodo sono i [[frontoni del tempio di Zeus a Olimpia]] (471-456 a.C.), per il quale si è ipotizzata la presenza di un unico grande maestro, non identificato, a sovrintendere l'intera decorazione scultorea.
 
I grandi bronzi sopravvissuti sono: l’''[[Auriga di Delfi]]'' (470 a.C. ca., bronzo, h 180 cm, Delfi, Museo archeologico); la testa, proveniente da Cipro, già appartenente al Duca di Devonshire e nota come ''[[Apollo Chatsworth]]'' e infine il ''[[Cronide di Capo Artemisio|Cronide]]'', ritrovato in mare presso il [[Capo Artemision]] (460 a.C., bronzo, h 209 cm, Atene, Museo archeologico nazionale)<ref>{{Cita|Bianchi Bandinelli 1986|p. 29.||harv=s}}</ref>. Un altro celebre bronzo, noto oggi solo da copie romane marmoree, è l<nowiki>'</nowiki>''[[Afrodite Sosandra]]'', del 460 a.C. circa<ref name=DVC58/>. In bronzo, ma note solo tramite copie marmoree, sono le opere di [[Mirone]], quali il ''[[Discobolo]]'' (455 a.C.) e l<nowiki>'</nowiki>''[[Athena e Marsia]]'' (450 a.C.)<ref>De Vecchi-Cerchiari, cit., pp. 60-63.</ref>. La figura dell'atleta inizia a sostituire quella del kouros.
 
<gallery>
134 333

contributi