Diaconicon: differenze tra le versioni

m
WPCleaner v1.30 - Disambigua corretto un collegamento - Calice
m (Bot: Elimino interlinks vedi Wikidata)
m (WPCleaner v1.30 - Disambigua corretto un collegamento - Calice)
[[Image:Yarspas.jpg|thumb|Il triplice abside di una chiesa ortodossa. L'''Altar'' è nella più grande abside centrale, la Prothesis nell'abside di destra, e il Diaconicon in quella di sinistra.]]
Il '''Diaconicon''' (in [[lingua greca]] Διακονικόν, ''diakonikon'') è, nella [[chiesa ortodossa|chiesa ortodossa orientale]] e in quella [[chiesachiese cattolicadi Rito orientale|cattolica orientale]], il nome dato al locale posto a sud dell'[[abside]] centrale della chiesa ([[presbiterio]]), dove vengono custoditi i [[paramento liturgico|paramenti sacri]], [[messale|messali]], etc, usati per l'officiazione della liturgia sacra (gli oggetti sacri vengono invece tenuti nella [[Prothesis]], posta a nord del presbiterio).
 
==Descrizione==
 
Il diaconicon contiene il ''thalassidion'', un lavacro che sfocia in un posto onorevole in cui possono essere versati i liquidi come l'acqua utilizzata per lavare gli oggetti sacri, e dove il clero può lavarsi le mani prima di officiare la [[Divina Liturgialiturgia]]. Il diaconicon di solito ha armadi o cassetti, dove vengono poste le vesti e i paramenti della chiesa ([[paliotto]]). Qui verranno conservati anche il carbone e un recipiente per il riscaldamento, ''zeon'', dell'acqua bollente che si riversa nel [[calice (liturgia)|calice]] prima della comunione, asciugamani e altri oggetti necessari.
 
Soltanto i [[vescovo|vescovi]] o i [[pretepresbitero|pretipresbiteri]] possono sedere nel [[presbiterio]]; comunque, [[diacono|diaconi]] e coloro che servono da ausilio alla funzione, possono prendere posto nel Diaconicon quando il loro ausilio non è necessario. Poiché il Diaconicon è ubicato nei pressi dell'[[Iconostasi]] è considerato un luogo sacro, e solo coloro che hanno il compito specifico di svolgere compiti liturgico dovrebbe entrarvi, e le normative riguardanti l'ingresso nel presbiterio vengono applicate anche qui.
 
Durante il regno di [[Giustino II]] ([[565]] - [[574]]), a seguito di un mutamento nella [[liturgia]], il Diaconicon e la Prothesis vennero ubicate in absidi separate da quella centrale o presbiterio. In precedenza esisteva una sola abside.