Differenze tra le versioni di "Spettroscopia infrarossa"

sintassi
(sintassi)
La condizione necessaria affinché una radiazione infrarossa possa originare una transizione vibrazionale consiste nel verificarsi di un cambiamento del [[dipolo elettrico]] molecolare a seguito del cambiamento di posizione degli atomi. Quindi le molecole omoatomiche (come [[azoto|N<sub>2</sub>]] o [[ossigeno|O<sub>2</sub>]]) non sono attive all'infrarosso, mentre molecole apolari quali [[anidride carbonica|CO<sub>2</sub>]] possono entrare in risonanza con la radiazione solamente grazie alle vibrazioni asimmetriche che producono un dipolo istantaneo. La regola di selezione stabilisce che affinché si abbia assorbimento o emissione debba verificarsi una transizione tale che <math>\Delta v = \pm 1.</math> Nella realtà è anche possibile osservare le cosiddette ''[[ipertoni (spettroscopia)|bande di overtone]]'' (''armoniche superiori'') in apparente violazione di quest'ultima regola di selezione; queste particolari bande sono dovute alla anarmonicità del legame chimico.
 
Nel caso di molecole allo stato gassoso, dovein noncui c'è impedita la libera rotazione, il tipico spettro IR ingloba anche i contributi delle transizioni rotazionali e diviene uno spettro vibro-rotazionale più complesso ma anche più ricco di informazioni. È possibile distinguere, in base alla variazione del numero quantico J dovuta alla transizione, rami spettrali P (ΔJ=-1), Q (in molecole in cui e permessa la transizione con ΔJ=0) e R (ΔJ=+1).
 
===Vibrazioni molecolari===
Utente anonimo