Ruminazione: differenze tra le versioni

cambio parola
(modifica testo e inserimento bibliografia)
(cambio parola)
La '''ruminazione '''(o masticazione mericica) è un momento fisiologico proprio dei [[Ruminantia|ruminanti]]. Più specificatamenteprecisamente la ruminazione è un [[riflesso]] mediante il quale l'animale rigurgita in cavità orale materiale vegetale solido grossolanamente frammentato durante l'ingestione primaria, lo tritura finemente grazie ai movimenti a [[mola]] della mandibola, lo insaliva e nuovamente lo ingurgita, allo scopo di favorire le reazioni [[Fermentazione|fermentative]] operate dai microrganismi nei [[rumine|prestomaci]]. Questo riflesso prevede la compartecipazione del complesso rumino-reticolare, dell'esofago, del faringe e della cavità orale e viene controllato a livello [[encefalo|encefalico]] dal centro di integrazione [[ipotalamo |ipotalamico]] e dal nucleo dorsale del [[nervo vago]].
 
La ruminazione può essere considerata come un adattamento [[evoluzione|evolutivo]] antipredatorio proprio di alcuni [[mammiferi]] [[erbivori]]. Essa infatti consente all'animale in potenziale pericolo di stoccare rapidamente grandi quantità di [[cibo]] nel [[rumine]] e di ritardare lo sminuzzamento fine delle ingesta in un momento di maggiore tranquillità e sicurezza.
Utente anonimo