Apri il menu principale

Modifiche

 
==Storia==
Già sede di un lazzaretto e [[zona franca]] adibita a luogo di scambio di prigionieri<ref> John B. Wolf, ''Luigi XIV'', Garzanti Editore.</ref>, la piccola isola fluviale divenne celebre alle cronache del tempo nel [[1615]], quando gli ambasciatori della corte spagnola e di quella francese vi organizzarono il fidanzamento ufficiale degli eredi dei rispettivi sovrani: [[Elisabetta di Francia]], figlia di [[Enrico IV di Francia|Enrico IV]], venne promessa in sposa a [[Filippo IV di Spagna]], mentre la sorella di quest'ultimo, l'infante di Spagna [[Anna d'Asburgo (1601-1666)|Anna d'Austria]], fu destinata al principe [[Luigi XIII]], fratello di Elisabetta di Francia.
 
[[File:Marriage of Louis XIV with Marie-Therese of Austria.jpg|thumb|left|160px|Un dipinto di [[Charles Le Brun]] raffigurante il matrimonio di Luigi XIV e Maria Teresa d'Austria; a destra è raffigurato il cardinale Mazarino]]
[[Immagine:Traite-Pyrenees.jpg|thumb|right|286px|Il dipinto di [[Diego Velázquez]] che ritrae i sovrani Luigi XIV e Filippo IV attestati sulla linea di confine presso il padiglione allestito sull'Isola dei Fagiani per la firma della ''Pace dei Pirenei'']]
 
Tuttavia, i rapporti tra i due stati degenerarono e,in aun seguito delconflitto, dilaniante e impegnativo conflitto, che si protrasse per quasi trent'anni tra Francia e Spagna (e che fu per questo detto [[Guerra dei Trent'Anni]]),. iLa duesua regniconclusione vollerofu cercaresancita unadalla viasottoscrizione d'uscita mediantedi un accordo fondato su un'alleanza dinastica. Fu così che il 7 novembre del [[1659]] l'isola, considerata luogo neutrale, fu teatro di un nuovo evento storico, ospitando il fidanzamento reale ditra [[Maria Teresa d'Asburgo (1638-1683)|Maria Teresa d'Austria]], unica figlia di Anna d'Austria e di Filippo IV di Spagna, promessae in sposa alil giovane nipote di Filippo IV, il re di Francia [[Luigi XIV]].<ref>Hubert Delpont, ''Parade pour une Infante. Le périple nuptial de Louis XIV à travers le Midi de la France (1659-1660)''.</ref>
 
A precedere ilIl lieto evento fu preceduto, nell'estate dello stesso anno, fudal apertonegoziato un- negoziatodurato diversi mesi - tra i due regni confinanti che durò diversi mesi. Durante questo periodo lL'isola fu anche la sede delle trattative, che videvidero confrontarsi ile duerispettive diplomaticidiplomazie: incaricatida daiuna rispettivi sovrani:parte il [[Giulio Mazarino|cardinale Giulio Mazarino]], per contorappresentante di Luigi XIV; edall'altra l'ambasciatore [[Luis de Haro]] per conto del trono di Spagna. Tale evento valse all'isola il nome di ''Île de la Conférence''.
 
A trattative concluse, il 5 e il 6 giugno del [[1660]] i due sovrani si incontrarono di persona sull'isola nel padiglione allestito appositamente su commissione di Filippo IV, per la stipula ufficiale del [[Trattato dei Pirenei]] che pose fine alla Guerra dei Trent'Anni.<ref>Luca Cristini, ''1618-1648 la guerra dei 30 anni''.</ref> Lo storico evento fu rappresentato dal pittore spagnolo [[Diego Velázquez]] e fu anche ricordato dal poeta francese [[Jean de La Fontaine]] che, nella ''Favola delle due capre'', si permise un'ironica allusione allegorica all'incontro dei due sovrani:
}}
 
A conclusione del trattato vi fu la celebrazione delle nozze reali organizzate l'anno prima, che si svolsero nella vicina località di [[Saint Jean de Luz]] furono celebrate le nozze reali, organizzate l'anno prima.<ref>Peio Etcheverry-Ainchart ''Louis XIV et le Pays basque''</ref>
 
Nel [[1679]], a distanza di vent'anni, l'isola fu nuovamente luogoscelta delleper nozzeun realimatrimonio reale, quello tra [[Carlo II di Spagna]] e [[Maria Luisa d'Orleans]], mentre nel [[1721]] avvenneregistrò ill'ufficializzazione fidanzamentodel ufficialefidanzamento tra il re di Francia Luigi XV e Maria Vittoria di Spagna; tuttavia, i duequali, tuttavia, non convolaronosi sarebbero sposati afra nozzeloro.<ref>Il re Luigi XV sposò [[Maria Leszczyńska]] e Maria Vittoria di Spagna andò in sposa a [[Giuseppe I del Portogallo]].</ref>
 
Nel [[1690]]<ref>Archivio Municipale di Bayonne, "BB 72".</ref> e nel [[1719]]<ref>Archivio Municipale di Saint-Jean-de-Luz, "BB 6".</ref> l'ormai celebre isola divenne sede di altri incontri diplomatici tra i delegati della regione francese del Labourd e della Bayonne con quelli della regione spagnola della Guipuscoa e della Biscaye, per la stipula dei [[Trattati di Buona Corrispondenza]].