Differenze tra le versioni di "Kittel"

21 byte rimossi ,  7 anni fa
m
Bot: rimuovo "cfr." (vedi discussione)
m (removed Category:Ebraismo usando HotCat)
m (Bot: rimuovo "cfr." (vedi discussione))
 
[[File:kittel.jpg|thumb|right|200px|Kittel]]
Il '''''kittel''''', scritto anche '''''kitl''''', ([[lingua yiddish|yiddish]]: קיטל, tunica, veste, cfr. [[lingua tedesca|tedesco]] ''Kittel'' "tuta da lavoro, accappatoio") è una tunica bianca che serve come [[sudario]] di [[sepoltura]] per [[ebraismo|ebrei]]. Viene anche indossato in occasioni speciali dagli ebrei [[aschenaziti]]. Nell'[[Europa occidentale]] questo indumento è chiamato '''''Sargenes'''''. La parola ''Sargenes'' è correlata all'[[antico francese]] ''Serge'' e al [[lingua latina|latino]] ''Serica''.
 
Il ''kittel'', o ''sargenes'', viene usato come sudario di sepoltura, indumento semplice che assicura l'uguaglianza di tutti nella morte. Poiché la [[Halakhah|Legge ebraica]] richiede che i morti siano sepolti in una bara con niente altro che gli essenziali indumenti di lino, il kittel non ha tasche.
 
Il ''kittel'' viene anche indossato dagli uomini sposati durante lo [[Yom Kippur]] e qualche volta per il [[Rosh haShana]].<ref>Cfr. [http://ohr.edu/ask/ask207.htm#Q6 "Ask the rabbi #207"] <small>URL consultato 11/04/2012</small></ref> Indossare il ''kittel'' durante le grandi [[Festività ebraiche]] è simbolicamente connesso col suo uso come sudario di sepoltura, al verso: "i nostri peccati diventeranno bianchi come neve" ([[Libro di Isaia]] {{Passo biblico|Isaia|1:18}}).<ref>{{Cita web |url=http://www.askmoses.com/en/article/561,2080037/Why-is-a-kittel-worn-on-Yom-Kippur.html |titolo=Why is a kittel worn on Yom Kippur |nome=Simcha |cognome=Bart}}</ref>
 
Molti ebrei indossano il ''kittel'' anche quando conducono il [[Seder di Pesach]].<ref>{{Cita libro |cognome=Eider |nome=Shimon |wkautore= |titolo=Halachos of Pesach |editore=Feldheim publishers |id=ISBN 0-87306-864-5}}</ref> In alcune comunità, il [[cantore]] lo indossa nel corso di speciali funzioni dell'anno, come per esempio la prima notte del ''[[Selichot]]'',<ref>'''Selichot''' o '''slichot''' ({{ebraico|סליחות }}) sono poemi e preghiere penitenziali [[ebraismo|ebraiche]], in particolare quelli recitati nel periodo che porta alle Grandi [[Festività ebraiche]] e giorni del Digiuno.</ref> il settimo giorno della festa di [[Sukkot]] (nota anche come ''Hoshanah Rabbah''), le preghiere
3 038 982

contributi