Differenze tra le versioni di "Ponte Sublicio"

m
 
==L'antico ponte==
[[File:Pons Sublicius - Project Gutenberg eText 19694.jpg|thumb|left| Ricostruzione del ''Pons Sublicius'' secondo [[Luigi Canina]].]]
Dell'antico ponte non resta oggi alcuna traccia, ma la sua ubicazione era all'altezza dell'odierna via del Porto, (sembrerebbe più vicino all'attuale via di Ripa a giudicare dal testo di A. Carandini - Roma Il primo giorno - Laterza, 2012) all'estremità settentrionale del [[Complesso Monumentale di San Michele a Ripa Grande|complesso del San Michele]].
 
La tradizione religiosa (originata dalla necessità di poterlo smontare facilmente per esigenze di difesa) prescriveva che non fosse utilizzato altro materiale che il legno. Il ponte era considerato sacro (dal termine ''pons'' deriva la designazione di "pontefice" o ''pontifex'') e vi si svolgevano cerimonie arcaiche, tra cui quella del lancio nel fiume degli ''[[Argei]]'', o pupazzi di paglia (forse in sostituzione di più antichi sacrifici umani), durante il cerimoniale dei [[Lemuria (cerimonie)|Lemuria]].
[[File:Pons Sublicius - Project Gutenberg eText 19694.jpg|thumb|left| Ricostruzione del ''Pons Sublicius'' secondo [[Luigi Canina]].]]
 
Il ponte subì frequenti restauri e ricostruzioni ([[60 a.C.]], [[32 a.C.]], [[23 a.C.]], [[5]] d.C., [[69]] d.C., sotto [[Antonino Pio]] e forse sotto gli imperatori [[Traiano]], [[Marco Aurelio]] e [[Settimio Severo]]). Sulle raffigurazioni monetali di epoca imperiale compaiono alle estremità archi con statue.
 
30 379

contributi