Apri il menu principale

Modifiche

m
Bot: Markup immagini (v. richiesta)
{{coord|40.841637|14.252438|display=title}}
[[File:Via Medina.jpg|right|thumb|250px|Via Medina]]
'''Via Medina''' è una strada della città di [[Napoli]], ubicata nel centro storico cittadino.
 
 
Con il rifacimento del castello ad opera di [[Alfonso V d'Aragona]], le Corregge, dette anche ''stradone dell'Incoronata'' diventano centro di un'intensa attività commerciale diventando il cuore di una zona adoperata come quartier generale economico di mercanti esteri come i Fiorentini, i Genovesi e i Catalani, ancora ricordati nei toponimi dei dintorni.
[[File:Napoli - fontana del Nettuno 1030681.JPG|thumb|left|250px|La [[Fontana del Nettuno (Napoli)|fontana del Nettuno]] in primo piano con l'[[Ambassador's Palace Hotel]] alle spalle]]
Le modifiche urbanistiche, che saranno costante di questi luoghi, continuano nel [[XVI secolo]], quando si decide di allargare i bastioni del castello. Il risultato fu un notevole innalzamento del suolo che causò l'isolamento della chiesa dell'Incoronata, uno degli edifici più antichi della strada, ancora ammirabile sebbene da un dislivello di circa due metri.
 
 
==Descrizione==
[[File:Palazzo INA via Medina.JPG|thumb|250px|Il moderno palazzo direzionale INA ad angolo con piazza Municipio]]
Partendo da [[Piazza del Municipio (Napoli)|piazza del Municipio]] vediamo sulla sinistra, all'angolo con la piazza, il palazzo direzionale dell'INA, progettato tra il [[1947]] e il [[1949]] da [[Arnaldo Foschini]] e che oggi ospita la facoltà di economia dell'Università Parthenope.
 
Pochi passi più avanti, sulla destra si erge [[palazzo Fondi]], risalente all'inizio [[XVIII secolo]] e dinanzi a questo la [[fontana del Nettuno (Napoli)|fontana del Nettuno]], prima ubicata in [[piazza Giovanni Bovio (Napoli)|piazza Giovanni Bovio]] e successivamente portata nella strada dove era collocata sin dal [[XVII secolo]] per lo svolgimento dei lavori della [[linea 1 (metropolitana di Napoli)|metropolitana]] in quella piazza.
 
[[File:Scavi via Medina (Naples).jpg|thumb|left|250px|I resti archeologici lungo la via]]
Lavori che interessano anche via Medina per la costruzione di un'uscita della stazione di Municipio e che hanno dato luce anche ad alcuni resti archeologici rinvenuti proprio dinanzi la fontana, riguardanti un passaggio ancora rivestito di basolato vesuviano. Scavando ancor più in profondità è stato riportato alla luce uno scheletro umano che gli archeologi hanno stimato databile tra il VII e l'[[VIII secolo]] dopo Cristo.
 
2 584 635

contributi