Emilio Fantin: differenze tra le versioni

Nessun cambiamento nella dimensione ,  8 anni fa
m
ortografia
m (Bot: Correzione parametri del Template:Bio)
m (ortografia)
''Autoritratto'' del 1999 fotografia scattata davanti ad uno specchio, è un’introspezione intima tra sé e sé.
 
Nei primi anni del 2000 Fantin crea spazi e situazioni in cui invita a condividere l'area non geografica del sonno e del sogno nel lavoro “Asrtale”“Astrale”, un'area in cui si generano dinamiche d'incontro e di scambio intense, ignorate o trascurate da scienze e saperi tipicamente diurni.
 
In seguito l’artista ha organizzato workshop dedicati al rapporto tra arte e natura, ideando percorsi e realizzando opere utili alla rivalorizzazione di aree verdi, per riaffermare il legame tra l’uomo e i luoghi naturali. Ne sono un esempio le opere collettive e i progetti realizzati nell’ambito di "Percorsi Arte e Natura": nel 2010 ha progettato il ''Pollaio Smeraldi'' nel parco di Villa Smeraldi a Bologna e nel 2011 sempre nello stesso parco l’artista ha diretto la creazione di una serie di attività volte alla fabbricazione di opere di valore estetico e di servizi, realizzati artigianalmente, per migliorare il parco, in particolare l’area riservata ai più piccoli.
450 992

contributi