Differenze tra le versioni di "Monastero di Sumela"

m
orfanizzo redirect inutili
m (→‎Storia: Bot: Fix wikilink (vedi discussione))
m (orfanizzo redirect inutili)
Il monastero nella sua lunga vita è più volte caduto in rovina e ricostruito, la prima ricostruzione viene attribuita al generale [[Belisario]] su richiesta dell'imperatore [[Giustiniano I|Giustiniano]].
Il sue apogeo lo raggiunse sotto i monarchi di [[Trebisonda]], [[Alessio III di Trebisonda|Alessio]] e suo figlio [[Manuele III di Trebisonda|Manuele]].
Anche dopo l'occupazione ottomana del [[1461]] il monastero continuò a essere protetto per ordine del sultano [[Maometto II]] e dai suoi successori. La comunità monastica continuò a occupare il monastero e pellegrini e visitatori continuarono a farne una popolare meta di viaggi fino a [[XIX secolo]]. Dopo una breve occupazione russa dal 1916 al 1918, venne abbandonato con lo scambio di popolazioni tra Turchia e Grecia pattuita nel [[Trattato di Losanna (1923)|Trattato di Losanna]] del [[1923]]. La comunità monastica fondò un nuovo monastero a [[Veria (Emazia)|Veria]] in Grecia.
 
Il 15 agosto 2010, festa dell'[[Assunzione di Maria]], che in Oriente si festeggia come la festa della [[Dormizione di Maria]], il governo turco ha concesso al patriarca ecumenico [[Bartolomeo I]], coadiuvato dal metropolita Tychon, in rappresentanza del Patriarca di Mosca, [[Kirill I (patriarca)|Kirill I]], di celebrare una messa dopo 88 anni;<ref>[http://en.qantara.de/wcsite.php?wc_c=8374 ''Greek Orthodox Liturgy in Turkey: Uncovering the Country's Non-Muslim Cultural Heritage''. (''Qantara.de'', 8 settembre 2010)]</ref> erano presenti almeno quindicimila persone secondo asianews<ref>[http://www.asianews.it/notizie-it/Bartolomeo-I-celebra-la-prima-messa-alla-Madonna-di-Sumela,-dopo-88-anni-di-distruzione-19195.html TURCHIA Bartolomeo I celebra la prima messa alla Madonna di Sumela, dopo 88 anni di distruzione - Asia News<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>, con la presenza di alcuni musulmani e molti stranieri accorsi per l'occasione. L'evento mostra la volontà dello Stato turco di impegnarsi nel rispetto delle minoranze religiose, una delle richieste per l'ingresso nell'Unione Europea, richiesto da Ankara.
167 974

contributi