Differenze tra le versioni di "Commendatore"

293 byte aggiunti ,  7 anni fa
amplio incipit
m (→‎Germania: piccola aggiunta)
(amplio incipit)
[[File:Charles Cunningham.jpg|thumb|Sir [[Charles Cunningham]] con al collo l'insegna di Commendatore dell'[[Ordine Reale Guelfo]].]]
[[File:Commendatore OMRI.jpg|thumb|Nastro da collo da Commendatore]]
Quello di '''commendatore''' è uno dei gradi onorifici nei quali possono essere suddivisi gli [[ordini cavallereschi]] di merito: in genere, nelle istituzioni divise in cinque classi, quello di commendatore è il grado intermedio tra quello, inferiore, di [[Ufficiale (onorificenza)|ufficiale]] (o cavaliere di prima classe) e quello, superiore, di [[Grande ufficiale|grand'ufficiale]] (o commendatore con placca); in quelle divise in tre classi, è il grado intermedio tra quello, inferiore, di [[Cavalierato|cavaliere]] e quello, superiore, di [[cavaliere di gran croce]].
 
Il termine deriva dall'uso, negli antichi [[Ordini religiosi cavallereschi|ordini religiosi militari]], di attribuire ad alcuni membri le rendite e i benefici di una [[commenda]].
'''Commendatore''' è una [[onorificenza]] di rango elevato in uso in molti stati e solitamente è il terzo in ordine di importanza partendo dalla [[Gran Croce]]. L'uso del termine viene dai vecchi ordini cavallereschi, che avevano mutuato dagli affini ordini monastici il termine ''ad commendam'' e quello di commendatore per indicare l'amministratore dei beni corrispondenti a quelli di un'[[abate commendatario|abbazia]].
 
I commendatori portano l'insegna dell'ordine sospesa al collo, appesa a un nastro con i colori dell'ordine.
Nella scala delle benemerenze, esso è inferiore a quello di [[Grande Ufficiale]] e superiore a quello di [[Ufficiale (onorificenza)|Ufficiale]].
 
== Il titolo e le sue varie accezioni ==