Differenze tra le versioni di "Atto notarile"

m
Bot: Markup immagini (v. richiesta)
m (inserimento di {{Thesaurus BNCF}}, discussione)
m (Bot: Markup immagini (v. richiesta))
[[Immagine:Notaire009.jpg|thumb|221px|Un atto notarile francese di vendita del [[1789]]]]
L''''atto notarile''' (o '''rogito''' o '''istrumento''') è il [[documento]] ''rogato'', ossia redatto con le prescritte formalità, da un ''[[notaio]]'' che fa [[prova legale]] dei [[fatto giuridico|fatti]] ed [[atto giuridico|atti giuridici]] che il notaio stesso [[attestazione|attesta]] essere avvenuti in sua presenza o da lui compiuti.
 
La maggioranza degli ordinamenti [[civil law]], con la notevole eccezione dei paesi nordeuropei ([[Svezia]], [[Finlandia]], [[Danimarca]] ecc.), conosce l'atto notarile come particolare specie di [[atto pubblico]]. In tali ordinamenti qualsiasi [[contratto]] o, più in generale, atto giuridico privato (salvo sia prescritta una forma speciale: si pensi al [[matrimonio]]) può essere fatto in forma di atto pubblico con la partecipazione del notaio, forma che, per certi atti, è addirittura imposta dall'ordinamento ai fini della validità o della prova. Il notaio ha non solo [[competenza (diritto)|competenza]] generale ma anche esclusiva a rogare atti giuridici privati, essendo l'eventuale competenza di altri soggetti limitata a specifici atti.
 
[[Immagine:Atto Notarile 1558 - Compravendita.JPG|thumb|left|200px|Un atto notarile di compravendita del [[1558]]]]
 
Negli ordinamenti di [[common law]] e nei paesi nordeuropei, non esistendo la figura del notaio, non è possibile fare atti giuridici privati in forma di atto pubblico; è possibile la sola ''autenticazione delle firma'' - conosciuta anche dagli altri ordinamenti di civil law - che si limita ad attestarne la provenienza dalla persona che l'ha apposta e che, negli ordinamenti di common law, può essere fatta dal ''[[notary public]]'', figura diversa dal notaio cd. ''latino'' dei paesi di civil law. Non è, quindi, un atto notarile il ''[[deed]]'', atto formale caratteristico degli ordinamenti di common law, nonostante taluni dizionari traducano impropriamente in italiano il termine con "atto notarile" o "rogito".
2 992 230

contributi