Differenze tra le versioni di "Faccia visibile della Luna"

m
Bot: Markup immagini (v. richiesta)
m (Annullate le modifiche di 93.64.242.172 (discussione), riportata alla versione precedente di 79.0.185.140)
m (Bot: Markup immagini (v. richiesta))
{{F|geologia|dicembre 2011}}
[[File:Full Moon Luc Viatour.jpg|200px|thumbnail|La Faccia visibile della Luna]]
 
La '''Faccia visibile della Luna''' è quella parte del nostro [[Satellite naturale|satellite]] che è possibile vedere dalla [[Terra]].
La parte visibile corrisponde al {{tutto attaccato|59 %}} del suolo lunare; questo fenomeno prende il nome di [[librazione]] e ne esistono di tre tipi:
 
*Librazione in longitudine: dovuta al fatto che la [[Image:Animated moon.gif|frame|Moto della Luna che spiega il perché dalla Terra si veda sempre la stessa faccia|thumb|350px|rightupright=1.6]] [[Luna]] ruota quasi uniformemente su se stessa ma percorre un'[[orbita]] ellittica più velocemente al [[perigeo]] che all'[[Apogeo (astronomia)|apogeo]] e vista dalla [[Terra (astronomia)|Terra]] sembra oscillare in [[longitudine]] rendendo visibile zone leggermente più ad est ed a ovest del margine dell'emisfero.
 
*Librazione in latitudine: dovuta al fatto che l'asse di rotazione della Luna è inclinato rispetto al piano orbitale e quindi nel periodo di un'orbita sono osservabili zone un po' più a sud e un po' più a nord.
 
*Librazione diurna: dipende dalle dimensioni del nostro pianeta, [[File:Lunar libration with phase Oct 2007.gif|thumb|350px|rightupright=1.6|Librazione della Luna durante le fasi]] che non sono trascurabili, e perciò due osservatori in luoghi diversi, oppure un osservatore in orari diversi, possono vedere più del 50% della superficie.
 
Un'altra caratteristica della Luna è il mutamento della porzione visibile in un ripetersi di cicli regolari ([[mese sinodico]]); questi cambiamenti prendono il nome di [[Fase lunare|fasi]] e sono prodotte dalla variazione dell'angolo Terra-Luna-[[Sole]] durante il movimento del nostro satellite lungo l'orbita.
 
==Nomi==
[[File:The formations of the Moon.png|Principali formazioni lunari|thumb|350px|rightupright=1.6]]La prima mappatura della Luna risale al [[secolo XVII]] (si citano [[Giovanni Riccioli]] e [[Francesco Maria Grimaldi]]). Il termine "mare" fu scelto per indicare le zone scure e "terra" per quelle più chiare.
Anche se successivamente è stato scoperto che non c'è acqua sulla [[Luna]], i termini ''mare'' e ''terra'' sono ancora usati.
 
2 883 732

contributi