Apri il menu principale

Modifiche

m
→‎Interno: Bot: Markup immagini (v. richiesta)
 
=== Interno ===
[[File:Assisi San Rufino BW 3.JPG|thumb|200px|Interno.]]
L'interno è a tre [[navate]] divise da [[pilastri]], con pianta basilicale. L'aspetto odierno risale al rinnovo del [[1571]] ad opera di [[Galeazzo Alessi]]; solo sopra le volte restano tracce della chiesa primitiva, tra le quali i resti di una [[cupola]].
 
In seguito a restauri vennero rimossi gli altari laterali, scoprendo anche, sulla parete sinistra, tratti di un muro romano. Attualmente, nella cattedrale ve ne sono dieci, alternati a statue di ''Profeti'' di [[Agostino Silva]]<ref>{{DSS|I48964|Agostino Silva}}</ref> del [[1672]].
Il primo altare di destra presenta il gonfalone di San Giuseppe, opera di [[Berto di Giovanni]], e subito dopo si apre la cappella del Sacramento di [[Giacomo Giorgetti]] ([[1663]], decorata da tele e affreschi che ne fanno la più unitaria opera [[barocca]] di Assisi: sulla porta d'ingresso si trova un ''Sacrificio di Elia'' di [[Giovanni Andrea Carlone]], autore anche dei dipinti su tela (da destra ''Agar nel deserto, David in preghiera, Elia e l'angelo, Natività, Cena in Emmaus, Resurrezione, Tobia e l'angelo, Davide riceve i panni da Alchimelech'' e '' Sacrificio di Isacco''.
[[File:Asisi, san rufino, interno, cappella del sacramento di giacomo giorgetti, 1663, 01.JPG|thumb|250px|left|Cappella del Sacramento.]]
[[File:San.Rufino030.jpg|thumb|250px|left|Altar maggiore.]]
Gli affreschi sul catino absidale e sulla volta sono suoi, di [[Giacomo Giorgetti]] ([[1663]]) e di [[Giovanni Antonio Grecolini]] (XVIII secolo). In controfacciata della cappella si trova un'''Ultima cena'' di [[fra' Emanuele da Como]], mentre l'organo sulla cantoria in legno dorato e intagliato è del XVII secolo. Sulla controfacciata si trovano due statue accanto al portale centrale: ''San Francesco'' di [[Giovanni Dupré]] ([[1882]]) e ''Santa Chiara'' di [[Amalia Dupré]] ([[1888]]).
 
2 564 923

contributi