Differenze tra le versioni di "Chiesa greco-ortodossa di Antiochia"

miglioramenti
m
(miglioramenti)
{{Avvisounicode}}
{{Cristianesimo orientale}}
La '''Chiesa greco-ortodossa di Antiochia''', nota anche col nome di «Patriarcato ortodosso di Antiochia e tutto l'oriente», «Chiesa ortodossa di Antiochia e tutto l'oriente», «Chiesa apostolica ortodossa di Antiochia» e «Chiesa ortodossa di Antiochia»,({{ar}},'''بطريركية أنطاكية وسائر المشرق للروم الأرثوذكس'''), è una Chiesa [[autocefalia|autocefala]] dell'[[Chiesa cristiana ortodossa|ortodossia]] e rappresenta la principale erede del [[cristianesimo siriaco]]. Fondata ad [[Antiochia]] dagli [[Apostolo|Apostoliapostoli]] [[San Pietro|Pietro]] e [[San Paolo|Paolo]], è una delle cinque [[sede apostolica|sedi apostoliche]] ([[Pentarchia]]) che componevano la "Chiesa Una Santa Cattolica e Apostolica" prima dello [[Scisma d'Oriente]].
 
==Primato tra le chiese di Antiochia==
La Chiesa greco-ortodossa di Antiochia e la [[Chiesa ortodossa siriaca]] si contendono il titolo di legittima erede della comunità [[Cristianesimo|cristiana]] fondata dai due apostoli di Gesù. Le cause di tale controversia sono lontane nel tempo. Fino al [[Concilio di Calcedonia]] (451) la chiesa di Antiochia era unita. Da quel concilio nacquero delle controversie [[Cristologia|cristologiche]] che la divisero. Dopo la scissione, coloro che aderirono al [[monofisismo]] mantennero il loro [[rito siriaco occidentale|rito siriaco]] e fondarono la [[Chiesa ortodossa siriaca]]. I siriaci che rimasero fedeli al Concilio di Calcedonia e all'[[Impero bizantino|imperatore bizantino]] adottarono il [[rito bizantino]], che la Chiesa greco-ortodossa di Antiochia utilizza tutt'oggi per la [[Divina Liturgia|Santa Messa]].
 
Anche la [[Chiesa cattolica sira]], la [[Chiesa maronita]], e la [[Chiesa cattolica greco-melchita]] rivendicano il possesso del patriarcato; tuttavia si riconoscono mutuamente come detentrici di autentici patriarcati, dato che sono in [[piena comunione]] con la Chiesa cattolica. La [[Santa Sede]] reclamò il patriarcato e nominò patriarchi titolari di [[rito latino]] per diversi secoli, finché l'incarico fu lasciato perpetuamente [[Sede vacante|vacante]] nel [[1964]].
 
Nella [[Bibbia]], {{passo biblico|At|11,19-26|nome=Atti 11,19-26}} dice che la comunità cristiana ad Antiochia ebbe inizio quando (a) cristiani fuggiti dalla [[Giudea]] a causa della persecuzione ripararono ad Antiochia e (b) cristiani di [[Cipro]] e [[Cirene (città)|Cirene]] si spostaronotrasferirono ad Antiochia e iniziarono a predicare anche ai [[Grecia|greci]]:
 
{{quote biblico|19 Intanto quelli che erano stati dispersi dopo la persecuzione scoppiata al tempo di Stefano, erano arrivati fin nella Fenicia, a Cipro e ad Antiochia e non predicavano la parola a nessuno fuorché ai Giudei.<br />20 Ma alcuni fra loro, cittadini di Cipro e di Cirène, giunti ad '''Antiochia''', cominciarono a parlare anche ai Greci, predicando la buona novella del Signore Gesù.<br />21 E la mano del Signore era con loro e così un gran numero credette e si convertì al Signore.<br />22 La notizia giunse agli orecchi della Chiesa di Gerusalemme, la quale mandò Barnaba ad '''Antiochia'''.<br />
23 Quando questi giunse e vide la grazia del Signore, si rallegrò e,<br />24 da uomo virtuoso qual era e pieno di Spirito Santo e di fede, esortava tutti a perseverare con cuore risoluto nel Signore. E una folla considerevole fu condotta al Signore.<br />25 Barnaba poi partì alla volta di Tarso per cercare Saulo e trovatolo lo condusse ad '''Antiochia'''.<br />26 Rimasero insieme un anno intero in quella comunità e istruirono molta gente; ad '''Antiochia''' per la prima volta i discepoli furono chiamati Cristiani.|At|11,19-26|}}
 
Il seggio del [[patriarcato (cristianesimo)|patriarcato]] fu inizialmente Antiochia, nell'odierna [[Turchia]].Tuttavia, nel [[XV secolo]], fu spostatotrasferito nella "Strada detta Diritta" di [[Damasco]], nell'attuale [[Siria]], in risposta all'invasione [[Impero ottomano|ottomana]] di Antiochia. Il suo territorio tradizionalmente include [[Siria]], [[Libano]], [[Iran]], [[Iraq]], [[Kuwait]] e parti della Turchia.
 
La sua [[Arcidiocesi ortodossa antiochena del Nord America|brancacomunità nord-americana]] è autonoma, benché il Santo Sinodo di Antiochia nomini ancora il suo vescovo, scelto all'interno di una lista di tre candidati nominati nell'arcidiocesi. La sua [[Arcidiocesi ortodossa antiochena di Australia, Nuova Zelanda, e tutta l'Oceania|diocesi australiana]] è la più ampia in termini di areasuperficie.
 
Sua Beatitudine il Patriarca [[Ignazio IV Hazim|Ignazio IV]] ha fondato nel [[1988]] in Libano l'[[Università di Balamand]], che comprende la [[Facoltà di Teologia "San Giovanni Damasceno"]].
 
== Voci correlate ==