Inanna: differenze tra le versioni

1 byte aggiunto ,  8 anni fa
Nessun oggetto della modifica
La più antica attestazione del nome di questa divinità è riscontrabile nelle tavole di argilla rinvenute nell'antico complesso templare dell'Eanna (Uruk), e risalenti ai periodi tardo Uruk-Gemdet Nasr, quindi intorno al 3400-3000 a.C., risultando i segni più antichi come pittogrammi, mentre i più recenti sono riportati in modo più astratto<ref>Paul Collins, ''The Sumerian Goddess Inanna (3400-2200 BC)'' in ''Papers from Institute of Archaeology'' 5 (1994) 103-118</ref>.
 
La ''Lista degli dèi di Fara'' riporta il suo nome dopo quello di An e di Enlil e prima di quello di Enki<ref>Leick, p. 86.</ref>, comunque sia, le fonti pre-sargoniche non sembrano prestare particolare attenzione a questa divinità<ref>Leick, p. 86.</ref>.
 
== Genealogia ==