Differenze tra le versioni di "Ugo Amoretti"

Dopo un primo ingaggio nella [[Sestrese]], esordisce in serie A con il [[Brescia Calcio|Brescia]] il 2 febbraio [[1930]] contro la [[Cremonese]].
 
Torna nel [[1930]] alla [[Sestrese]], dove rimane una stagione prima di venire ingaggiato per un biennio al [[Padova Calcio|Padova]], dove conquista la promozione in serieSerie A.
 
Nel [[1933]] è al [[Genoa]] dove ebbe carriera breve, prendendo solo temporaneamente il posto di [[Valerio Bacigalupo]].
 
Nel suo curriculum ci sono anche la [[Fiorentina]], dove esibisce riflessi pronti e grande personalità, incassa appena 23 reti in 30 partite, e passerà dopo una stagionistagione alla [[Juventus]], alla quale arrivò quando il mitico quinquennio dei bianconeri era terminato e non fu sempre il titolare indiscusso,; l'allenatore [[Vittorio Pozzo|Pozzo]] lo chiama in nazionaleNazionale durante questo periodo. Con la [[Juventus]] vinse la [[Coppa Italia 1937-1938]].
 
Al termine della sua avventura in bianconero passa all'[[Albenga Calcio|Albenga]] e nel [[Associazione Calcio Liguria|Liguria]], girando un po' tutto il calcio ligure tra le due guerre.