Differenze tra le versioni di "Kurt Ahrens"

m
WPCleaner v1.32 - Fixed using Wikipedia:Check Wikipedia (Entità con codice nominale (automatico) - Errori comuni)
m (Bot: Elimino tutti gli interlinks vedi Wikidata: D:Q60395)
m (WPCleaner v1.32 - Fixed using Wikipedia:Check Wikipedia (Entità con codice nominale (automatico) - Errori comuni))
|scuderie = [[Brabham]]
|mondiali =
|migliore =°
|disputati = 1<ref>Ha disputato anche altri 3 gran premi di [[Formula 1]] ma con vetture di [[Formula 2]].</ref>
|vinti = 0
Figlio di Kurt Ahrens, anch'esso pilota, scelse il nome del padre quale pseudonimo nel mondo delle corse. Ahrens iunior iniziò la sua carriera motoristica nel [[1958]] in [[Formula 3]], vinse il titolo tedesco di [[Formula Junior]] nel [[1961]] e nel [[1963]]. Passò poi in [[Formula 2]], gareggiando anche nell'occasione in cui [[Jim Clark]] morì al [[Hockenheimring]] nel [[1968]].
 
Il pilota tedesco corse anche con le vetture sport della [[Porsche]], vincendo con [[Jo Siffert]] l'edizione [[1969]] della 1000km1000 km d'Austria. L'anno seguente con [[Vic Elford]] vinse la prestigiosa 1000km1000 km del [[Nürburgring]]. Abbandonò l'attività nel [[1971]].
 
Partecipò a quattro [[Gran Premio di Germania|gran premi di Germania di Formula 1]] sempre al [[Nürburgring]]. Nel [[Campionato Mondiale di Formula 1 1966|1966]], [[Campionato Mondiale di Formula 1 1967|1967]] e [[Campionato Mondiale di Formula 1 1969|1969]] con vetture di [[Formula 2]], che erano ammesse alla gara al fine di rimpinguare il numero di partenti. Nel 1966 e 1969 guidò una [[Brabham]]-[[Cosworth]], giungendo settimo nell'edizione del 1969. Nel 1967 guidò invece una [[Protos]]-[[Cosworth]]. Nel [[Campionato Mondiale di Formula 1 1968|1968]] utilizzò una [[Brabham]]-[[Repco]] di [[Formula 1]], giungendo dodicesimo.
191 177

contributi