Differenze tra le versioni di "Biblioteca (Pseudo-Apollodoro)"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  5 anni fa
m (Bot: aggiungo wikilink)
===Poseidone e la punizione di Atene===
[[File:Netuno19b.jpg|thumb|upright=0.7|Statua bronzea che rappresenta molto probabilmente Poseidone - [[460 a.C.]] circa - Trovata nel [[1928]] al largo della costa di Capo Artemisio - [[Museo archeologico nazionale di Atene]]]]
Poseidone era il fratello di Zeus ed Ade, signore del Mare. Aveva un carattere molto burbero ed era anche lui molto sfortunato oltre ad Efesto. Quasi tutti i suoi figli, tranne alcuni come [[Perseo]], erano degli orrendi mostri, basti pensare al ciclope [[Polifemo]], e le sue moglie erano tutte vendicative, come Anfitride che trasformò l0amantel'amante del dio: [[Scilla (mitologia)|Scilla]] in un orrendo essere a sei teste di cane e dodici zampe unghiate e allungabili all’infinito. Oltre a ciò di Poseidone si ricorda la famosa disputa con Atena per il governo di [[Atene]]. Infatti la città all’epoca era solo un piccolo villaggio e il popolo avrebbe scelto il suo protettore in colui o colei che avesse recato il più belle dei doni. Mentre Poseidone fece nascere una cascata dall’[[Acropoli]], Atena fece crescere un ulivo ed a lei spettò la vittoria e il governo. Sebbene Poseidone, adirato, abbia sconvolto la città con violenti maremoti, si tranquillizzò non appena gli ateniesi, coniando le loro prime monete, oltre alla civetta, simbolo dell’intelligenza e quindi della protettrice, aggiunsero sulla facciata anche un tridente.
 
===Il pomo della discordia e il giudizio di Paride===
Utente anonimo