Differenze tra le versioni di "José María Callejón"

→‎Napoli: secondo spagnolo capocannonniere in Italia (vedi voce Marcatori della Coppa Italia e Marcatori dei campionati italiani di calcio)
(→‎Napoli: secondo spagnolo capocannonniere in Italia (vedi voce Marcatori della Coppa Italia e Marcatori dei campionati italiani di calcio))
L'11 luglio 2013 passa a titolo definitivo alla società [[italia]]na del [[SSC Napoli|Napoli]], con cui firma un contratto quadriennale.<ref>{{Cita web|url=http://www.sscnapoli.it/static/news/La-SSC-Napoli-ufficializza-l-acquisto-di-Callejon-544.aspx|titolo=La SSC Napoli ufficializza l'acquisto di Callejon|data=11 luglio 2013|accesso=|editore=sscnapoli.it}}</ref> Indossa la maglia numero 7, appartenuta in precedenza a [[Edinson Cavani]].<ref>[http://www.solonapoli.com/legginews.asp?Id=52870# Callejon e la magia del numero 7]; solonapoli.com, 4 novembre 2013</ref>
 
Esordisce nel [[Serie A|campionato italiano]] il 25 agosto, in Napoli-Bologna, segnando il primo dei tre gol azzurri<ref>{{Cita web|url=http://www.gazzetta.it/Calcio/Squadre/Napoli/25-08-2013/napoli-bologna-diretta-campionato-calcio-seriea-prima-giornata-201031849154.shtml#0|titolo=Napoli-Bologna 3-0: apre Callejon, poi la doppietta di super Hamsik|editore=Gazzetta.it|data=25 agosto 2013|accesso=}}</ref>: andando in rete nelle giornate seguenti contro Chievo e Atalanta, eguaglia il record stabilito da Cavani nel [[Serie A 2011-2012|2011-12]]<ref>[http://www.solonapoli.com/legginews.asp?id=51703# Callejon come Cavani]; solonapoli.com, 15 settembre 2013</ref>. Il 22 ottobre, segna la prima rete in Champions con i partenopei nella vittoria per 2-1 sull'[[Olympique de Marseille]]<ref>{{Cita web|url=http://www.gazzetta.it/Calcio/Squadre/Napoli/22-10-2013/marsiglia-napoli-0-2-callejon-zapata-fanno-ripartire-benitez-201415117868.shtml|titolo=Marsiglia-Napoli 1-2: Callejon e Zapata fanno ripartire Benitez|editore=Gazzetta.it|data=22 ottobre 2013|accesso=}}</ref>. Il 15 gennaio [[2014]] sigla la prima doppietta, in occasione della gara di [[Coppa Italia]] vinta 3-1 sull'Atalanta.<ref>{{Cita web|url=http://www.gazzetta.it/Calcio/Squadre/Atalanta/15-01-2014/coppa-italia-napoli-atalanta-3-1-gol-de-luca-doppio-callejon-insigne-espulso-yepes-202076326476.shtml|titolo=Coppa Italia, Napoli-Atalanta 3-1: gol di De Luca, doppio Callejon e Insigne. Espulso Yepes|editore=gazzetta.it|data=15 gennaio 2014|accesso=}}</ref> Con questa doppietta e con il gol segnato nella semifinale di ritorno contro la [[Roma Calcio|Roma]]<ref>{{cita web|url=http://www.gazzetta.it/Calcio/Coppa-Italia/Napoli/12-02-2014/coppa-italia-napoli-roma-semifinale-benitez-garcia-higuain-gervinho-8050973409.shtml|editore=gazzetta.it|titolo=Coppa Italia, Napoli-Roma 3-0: azzurri in finale|data=12 febbraio 2014|accesso=}}</ref>, Callejón chiude il torneo con 3 gol che lo fanno diventare [[marcatori della Coppa Italia|capocannoniere]] insieme ad altri sei giocatori (tra cui il compagno di squadra [[Lorenzo Insigne]]), risultando il secondo [[Spagna|spagnolo]] ad aggiudicarsi un titolo di capocannoniere in Italia, a 50 anni esatti da [[Joaquín Peiró]]. Il 3 maggio vince la Coppa Italia contro la [[ACF Fiorentina|Fiorentina]] (3-1).<ref>{{Cita web|url=http://www.gazzetta.it/Calcio/Coppa-Italia/03-05-2014/finale-coppa-italia-fiorentina-napoli-1-3-doppio-insigne-gol-vargas-mertens-80570343983.shtml|titolo=Finale Coppa Italia, Fiorentina-Napoli 1-3. Doppio Insigne, gol di Vargas e Mertens|editore=gazzetta.it|data=3 maggio 2014|accesso=}}</ref>
 
=== Nazionale ===
8 331

contributi