Differenze tra le versioni di "Ministro"

Annullata la modifica 65816635 di 80.117.116.54 (discussione)
(Annullata la modifica 65816635 di 80.117.116.54 (discussione))
Il ministro, in generale, riveste un duplice ruolo:
* è membro di un [[organo collegiale]], detto ''[[consiglio dei ministri]]'' o ''[[Gabinetto di governo|gabinetto]]'', presieduto dal [[capo dello stato]] o dal [[primo ministro]], che nei [[sistema parlamentare|sistemi parlamentari]] e in quelli [[repubblica semipresidenziale|semipresidenziali]] stabilisce l'[[indirizzo politico]] del governo, mentre nella [[repubblica presidenziale]], nella [[monarchia assoluta]] e nella [[monarchia costituzionale]] ha essenzialmente funzioni consultive nei confronti del capo dello Stato, cui spetta stabilire l'indirizzo politico;
* è un [[organo monocratico]] posto a capo di un ''[[dicastero]]'', ossia di uno dneglidegli apparti organizzativi ([[Ufficio (diritto)#Struttura degli uffici|uffici complessi]]), di solito denominati ''[[ministero|ministeri]]'' o ''[[dipartimento|dipartimenti]]'', nei quali si divide la [[pubblica amministrazione]] dipendente dal governo. In questa veste assicura la traduzione dell'indirizzo politico nell'attività amministrativa svolta dal dicastero. Il dicastero assegnato ad un ministro costituisce il suo ''portafoglio''.
 
Va peraltro precisato che: