Differenze tra le versioni di "Razionalismo italiano"

 
==La reazione all'International Style==
L'[[architettura]] così come la vita di tutto il paese, dopo la [[seconda guerra mondiale]], sembra rivegliarsi da un lungo sonno e vedere dopo tanto tempo la [[realtà]]. È cosi che nasce il [[Neorealismo]], prima nel cinema con la sua stagione di grande espressione, poi, anche nell'architettura seppure in valore più ridotto; questa è la prima reazione al [[Movimento Moderno]]. I suoi maestri sono [[Mario Ridolfi]], [[Carlo Aymonino]], [[Ludovico Quaroni]], [[Giovanni Michelucci]], anche se quest'ultimo spazia anche in altre tendenze. La ricerca ''neorealista'' è incentrata sulla coerenza compositiva dei [[materiali]], delle scelte tecnologiche, dei [[particolare architettonico|particolari architettonici]], dell’interpretazioni sociologiche e psicologiche dell’[[ambiente costruito]] e dello [[spazio architettonico]] esitente e storico. Esempi di ciò sono:
* del [[1950]] il [[quartiere Tiburtino]] a [[Roma]] (capogruppo Ridolfi e Quaroni);
* del [[1951]] il quartiere Spine Bianche a [[Matera]] (Aymonino);
Utente anonimo