Differenze tra le versioni di "Carroccio"

[[Giosuè Carducci]] prima e [[Giovanni Pascoli]] poi richiamarono con la ''Canzone di Legnano'' e la ''Canzone del Carroccio'' i fasti e gli splendori dei Comuni italiani medievali , ripresi in seguito anche dagli scritti di Gabriele D'Annunzio.
Sotto l'aspetto editoriale sono molte le pubblicazioni con il nome di Carroccio come per esempio ''Il Carroccio di Siena'', anche nelle feste e rievocazioni storiche molto spesso la figura cardine è rappresentata dal carroccio :
* Nel [[Palio di Siena]] ( [[2 luglio]] - [[16 agosto]])il carroccio sfila con la balzana bianco-nera del comune. la campana e gli araldi e rappresenta il momento conclusivo della "passeggiata storica", prima della carrierapercarriera per la conquista del "cencio".
* Nella ricorrenza del [[Palio di Legnano]] (ultima domenica di maggio), una copia del carroccio sfila tra le vie di [[Legnano]], trainato da buoi e trasportando la Croce di [[Ariberto da Intimiano|Ariberto]], premio ambito della corsa ippica "a pelo", nella quale si sfidano le [[Contrade di Legnano|8 contrade di Legnano]].
* Nella ricorrezza del [[Palio di Asti]], il Carroccio viene trainato da tre coppie di candidi buoi e porta, come vuole la tradizione, le insegne della città (una croce bianca in campo rosso), un gallo in ferro battuto, simbolo delle libertà comunali, ed il Palio di [[Asti]], ambito premio del vincitore della corsa. Si tratta di una ricostruzione storica del Carroccio astese medievale e reca l'altare con una riproduzione di [[Secondo di Asti|San Secondo]], presente nel Coro Gotico del [[Duomo di Asti|Duomo]], e con la Martinella, una campana di richiamo delle truppe alla preghiera prima della battaglia. È custodito nella [[Collegiata di San Secondo]], dalla quale esce solo una volta l'anno, proprio in occasione della corsa del [[Palio di Asti|Palio]], alla terza domenica di settembre.
11 529

contributi