Differenze tra le versioni di "Carroccio"

nessun oggetto della modifica
 
Essendo il carroccio un "signum" in età moderna è diventato simbolo di idee, speranze e significati più diversi, molto spesso come propaganda antitirannia prima nelle signorie fino al Romanticismo ed al Risorgimento con l'esaltazione di Pontida, Legnano e la Lega Lombarda diventando il simbolo della lotta contro l'invasione straniera.Importanti promotori di queste idee furono [[Massimo d'Azeglio]], [[Giovanni Berchet]], [[Amos Cassioli]], [[Francesco Hayez]].
[[Giosuè Carducci]] prima e [[Giovanni Pascoli]] poi richiamarono con la ''Canzone di Legnano'' e la ''Canzone del Carroccio'' i fasti e gli splendori dei Comuni italiani medievali , ripresi in seguito anche dagli scritti di [[Gabriele D'Annunzio]].
Sotto l'aspetto editoriale sono molte le pubblicazioni con il nome di Carroccio come per esempio ''Il Carroccio di Siena'', anche nelle feste e rievocazioni storiche molto spesso la figura cardine è rappresentata dal carroccio :
* Nel [[Palio di Siena]] ( [[2 luglio]] - [[16 agosto]]) il carroccio sfila con la balzana bianco-nera del comune. la campana e gli araldi e rappresenta il momento conclusivo della "passeggiata storica", prima della carriera per la conquista del "cencio".
* Nella ricorrenza del [[Palio di Legnano]] (ultima domenica di maggio), una copia del carroccio sfila tra le vie di [[Legnano]], trainato da buoi e trasportando la Croce di [[Ariberto da Intimiano|Ariberto]], premio ambito della corsa ippica "a pelo", nella quale si sfidano le [[Contrade di Legnano|8 contrade di Legnano]].
* Nella ricorrezza del [[Palio di Asti]], il Carroccio viene trainato da tre coppie di candidi buoi e porta, come vuole la tradizione, le insegne della città (una croce bianca in campo rosso), un gallo in ferro battuto, simbolo delle libertà comunali, ed il Palio di [[Asti]], ambito premio del vincitore della corsa. Si tratta di una ricostruzione storica del Carroccio astese medievale e reca l'altare con una riproduzione di [[Secondo di Asti|San Secondo]], presente nel Coro Gotico del [[Duomo di Asti|Duomo]], e con la Martinella, una campana di richiamo delle truppe alla preghiera prima della battaglia. È custodito nella [[Collegiata di San Secondo]], dalla quale esce solo una volta l'anno, proprio in occasione della corsa del [[Palio di Asti|Palio]], alla terza domenica di settembre.
11 529

contributi