Differenze tra le versioni di "Alfa Romeo Grand Prix"

fix
(fix)
(fix)
|campionati piloti=
|note2=
}}La '''Grand Prix''' è stata un'[[autovettura]] da [[Automobilismo|competizione]] prodotta dall'ALFA (divenuta in seguito [[Alfa Romeo]]) dal [[1914]] ed al [[1921]].
 
== Il contesto ==
I risultati ottenuti dalla [[ALFA 40-60 HP|40-60 HP]] nelle [[Automobilismo|competizioni]]gare sportive spinsero la casa del Biscione ad iniziare la progettazione di un modello da gara adatto a partecipare ai [[Gran Premio di automobilismo|Gran Premi di automobilismo]]<ref name="Owen pag. 12">{{Cita|Owen, 1985|pag. 12.}}</ref>, che riscuotevano maggior interesse da parte del pubblico rispetto alle gare di resistenza<ref name="Owen pag. 12"/>. Nel 1914 [[Giuseppe Merosi]] fu pertanto incaricato di progettare un modello utile allo scopo, impiegando però come base della progettazione una vettura esistente, dato che la realizzazione da zero di un nuovo modello avrebbe assorbito troppe risorse finanziarie<ref name="Owen pag. 12"/>. Nel 1914 nacque così l'ALFA Grand Prix, che derivava dalla 40-60&nbsp;HP e che fu la prima auto progettata dalla casa del Biscione a essere destinata esclusivamente alle competizioni<ref name="Owen pag. 12"/><ref name="Tabucchi pag. 22">{{Cita|Tabucchi, 2010|pag. 22.}}</ref>.
 
== Storia ==