Differenze tra le versioni di "Margaret Beckett"

m
nessun oggetto della modifica
m (→‎Onorificenze: correggo titolo comandante-commendatore)
m
|Epoca = 1900
|Epoca2 = 2000
|PostNazionalità = , appartenente al [[Partito Laburista]] inglese, di cui è stata anche leader nel 1994.<br />È membro della [[Camera dei comuni (Regno Unito)|Camera dei Comuni]] per il collegio di [[Derby (Derbyshire)|Derby]]. Inoltre è l'unica donna nel [[Regno Unito]] ad aver ricoperto l'incarico di [[Segretario di Stato per gli Affari Esteri e del Commonwealth]] (Ministro degli Esteri)
|Immagine = Margaret Beckett May 2007.jpg
}}
== Biografia ==
===Gli inizi (1943-1979)===
Nata in un quartiere alla periferia di Manchester ([[Ashton-upon-Lyne]]), studiò [[ingegneria]] metallurgica all'Università di Manchester. Tra il [[1966]] ed il [[1970]] lavorò per l'università come tecnico dei laboratori di [[metallurgia]].<br />Nel [[1970]] entrò nel [[Partito Laburista]], dove conobbe Lionel Beckett, che sposò nel [[1979]]. Beckett è tuttora l'agente elettorale della moglie.
 
Nel [[1970]] entrò nel [[Partito Laburista]], dove conobbe Lionel Beckett, che sposò nel [[1979]]. Beckett è tuttora l'agente elettorale della moglie.<br />
Nell'ottobre [[1974]] fu eletta alla [[Camera dei comuni (Regno Unito)|Camera dei Comuni]]. Lavorò come consulente per l'ufficio Sviluppo Internazionale dal 1974 al 1975 e, successivamente, fu [[Segretario privato parlamentare]] del ministro [[Joan Hart]]. Nel [[1976]] divenne sottosegretario all'Istruzione, incarico che mantenne fino al [[1979]], quando i laburisti furono sconfitti e Margaret Beckett perse il seggio alla Camera.
Lavorò come consulente per l'ufficio Sviluppo Internazionale dal 1974 al 1975 e, successivamente, fu [[Segretario privato parlamentare]] del ministro [[Joan Hart]].<br />
Nel [[1976]] divenne sottosegretario all'Istruzione, incarico che mantenne fino al [[1979]], quando i laburisti furono sconfitti e Margaret Beckett perse il seggio alla Camera.
 
=== All'opposizione (1979-1997) ===
Dopo la sconfitta del 1979, Margaret Beckett lavorò per quattro anni per l'emittente televisiva Granada, e si trasferì a [[Derby (Derbyshire)|Derby]]. Nel [[1983]] fu eletta per la seconda volta deputato e occupò ruoli di primo piano nel [[Governo ombra]] (''Shadow Cabinet'').
 
Nel [[1992]], in seguito alle dimissioni di [[Neil Kinnock]], [[John Smith (politico britannico)|John Smith]] venne eletto nuovo leader dei Laburisti e la Beckett ne divenne il vice. L'improvvisa morte di Smith, nel maggio [[1994]], portò la Beckett alla guida provvisoria del partito fino al Luglio dello stesso anno.<br />Quando si votò per il nuovo capo del partito, [[Tony Blair]] vinse con un'ampia maggioranza. La Beckett perse il ruolo di vice-leader e fu sostituita da [[John Prescott]]. Dal 1994 al [[1997]] fu ministro del governo ombra per la [[Sanità]] (1994-1995) e, in un secondo momento, dell'[[Industria]] (1995-1997).
Quando si votò per il nuovo capo del partito, [[Tony Blair]] vinse con un'ampia maggioranza. La Beckett perse il ruolo di vice-leader e fu sostituita da [[John Prescott]].<br />
Dal 1994 al [[1997]] fu ministro del governo ombra per la [[Sanità]] (1994-1995) e, in un secondo momento, dell'[[Industria]] (1995-1997).
 
=== Al governo (1997-2007) ===
La vittoria dei laburisti del Maggio 1997 portò al governo un partito i cui principali esponenti non avevano esperienza amministrativa. Soltanto Margaret Beckett, nominata Ministro dell'Industria, aveva ricoperto incarichi di governo. Lasciò il posto a [[Peter Mandelson]] nel [[1998]], per diventare capogruppo del partito alla Camera dei Comuni. Dopo la vittoria laburista alle elezioni del [[2001]], rientrò nell'esecutivo come Ministro dell'[[Ambiente]] e dell'[[Agricoltura]], impegnandosi nella preparazione di misure contro gli effetti del [[surriscaldamento globale]].
Lasciò il posto a [[Peter Mandelson]] nel [[1998]], per diventare capogruppo del partito alla Camera dei Comuni.
 
Dopo la vittoria laburista alle elezioni del [[2001]], rientrò nell'esecutivo come Ministro dell'[[Ambiente]] e dell'[[Agricoltura]], impegnandosi nella preparazione di misure contro gli effetti del [[surriscaldamento globale]].
 
Nel [[2006]], a sorpresa, sostituì [[Jack Straw]] al ministero degli Esteri. Margaret Beckett era allora (e, di fatto, lo è tuttora) un'esponente di spicco dell'ala sinistra del partito laburista, vicina ai [[sindacati]] e contraria allo spostamento verso l'elettorato di centro intrapreso da Blair.<br />Durante il periodo di carica al [[Foreign Office]] non si mise mai in contrasto con le decisioni del primo ministro riguardo alla crisi iraniana e alla guerra in [[Libano]]. Ciò attirò le critiche dell'opposizione e di alcuni colleghi di partito, tra cui il suo predecessore. Il 28 giugno [[2007]] il neo-primo ministro [[Gordon Brown]] la sostituì con [[David Miliband]].
Durante il periodo di carica al [[Foreign Office]] non si mise mai in contrasto con le decisioni del primo ministro riguardo alla crisi iraniana e alla guerra in [[Libano]]. Ciò attirò le critiche dell'opposizione e di alcuni colleghi di partito, tra cui il suo predecessore.<br />
Il 28 giugno [[2007]] il neo-primo ministro [[Gordon Brown]] la sostituì con [[David Miliband]].
 
== Onorificenze ==