Differenze tra le versioni di "Federazione dei Liberali"

(Il nome definitivo dell'alleanza è Scelta Europea)
Il 23 settembre 2007 la FdL insieme ad altre forze politiche liberali (Nuovo PLI, Liberali Sardi, Veneto Liberale, Giovani Liberali ed altre associazioni di stampo liberale) ha organizzato a Verbania una tavolo di discussione e di confronto per trovare un'unità di intenti in vista dei prossimi appuntamenti elettorali e soprattutto per far tornare i liberali italiani al centro della vita politica italiana. Questo incontro è scaturito dalla nascita del ''Coordinamento dei Liberali Italiani'' [http://www.liberaliitaliani.it ] e dalla stesura di un ''Manifesto Costituente''.
 
In occasione delle [[elezioni politiche del 2008]] la FdL non ha raggiunto accordi con nessuna lista presente alla competizione elettorale. Rifiutata la prospettiva dell'ulivismo indistinto (il [[Partito Democratico]]) sono andate a vuoto le trattative con l'[[Unione di Centro (2008)|Unione di Centro]] di Casini e con il [[Partito Socialista (Italia)|Partito2007rtito Socialista]] di Boselli.
 
Il segretario Morelli in una lettera pubblicata sul sito del movimento indica la strada della scheda bianca o nulla.
 
Il 24 gennaio 2014 il Partito ha aderito al Manifesto Programmatico In Cammino per Cambiare, unitamente ad altre iniziative di ispirazione liberale quali [[Alleanza per l'Italia]], [[Centro Democratico]], [[Cristiana Muscardini|Conservatori e Social Riformatori]], [[Fare per Fermare il Declino]], [[Italia dei Valori]], [[Scelta Civica]], [[Partito Liberale Italiano (1997)|Partito Liberale Italiano]] e '''Partito Federalista Europeo'''.
 
“Scelta Europea” sarà dunque il nome della lista che aggregherà partiti, movimenti e fondazioni accomunati da un ancoraggio politico-culturale nell’[[ALDE]], caratterizzato da una significativa concezione [[europeismo|europeista]] e [[federalismo europeo|federalista]], al fine di presentare alle Elezioni europee un progetto che possa superare facilmente la soglia di sbarramento del 4%.
28 401

contributi