Differenze tra le versioni di "Federazione dei Liberali"

Il 23 settembre 2007 la FdL insieme ad altre forze politiche liberali (Nuovo PLI, Liberali Sardi, Veneto Liberale, Giovani Liberali ed altre associazioni di stampo liberale) ha organizzato a Verbania una tavolo di discussione e di confronto per trovare un'unità di intenti in vista dei prossimi appuntamenti elettorali e soprattutto per far tornare i liberali italiani al centro della vita politica italiana. Questo incontro è scaturito dalla nascita del ''Coordinamento dei Liberali Italiani'' [http://www.liberaliitaliani.it ] e dalla stesura di un ''Manifesto Costituente''.
 
In occasione delle [[elezioni politiche del 2008]] la FdL non ha raggiunto accordi con nessuna lista presente alla competizione elettorale. Rifiutata la prospettiva dell'ulivismo indistinto (il [[Partito Democratico]]) sono andate a vuoto le trattative con l'[[Unione di Centro (2008)|Unione di Centro]] di Casini e con il [[Partito Socialista (2007rtito2007)|Partito Socialista]] di Boselli.
 
Il segretario Morelli in una lettera pubblicata sul sito del movimento indica la strada della scheda bianca o nulla.
28 401

contributi