Differenze tra le versioni di "Ettringite (calcestruzzo)"

m
Il solfato di calcio viene utilizzato come regolatore di [[presa]], e aggiunto in misura di circa il 4-6% nel mulino di macinazione del cemento.<br/>
In assenza di questo componente, il clinker, subito dopo la [[miscelazione]] con l'acqua farebbe una presa pressoché immediata, tale da non lasciare il tempo di gettare il calcestruzzo.<br/>
La presa rapida è associata alle veloci reazioni di idratazione dell'alluminato tricalcico che si trasforma in alluminati idrati di calcio (C-A-H <ref>Il simbolo C-A-H non è una formula chimica ma deriva dalle iniziali in inglese di ''Calcium Aluminate Hydrated''</ref>).<br/>
In questo caso la funzione del gesso è quella di reagire con l'alluminato tricalcico, in presenza di acqua, provocando la formazione di ettringite che precipita sulle particelle di C<sub>3</sub>A, sotto forma di minutissimi cristalli aghiformi, formando una pellicola che avvolge la superficie dei granuli di [[celite]] che rallenta (ma non arresta) l'ulteriore idratazione e di conseguenza la formazione di C-A-H.<br/>
Pertanto la funzione del gesso in questa fase è quella di far avvenire la presa in tempi idonei a consentire la miscelazione degli ingredienti, il trasporto, il getto e la [[Costipamento (calcestruzzo)|costipazione]] del calcestruzzo.<br/>
 
In questo caso in letteratura si parla di:
* attacco solfatico esterno o ESA, acronimo di ''External Sulphate Attack'';
* attacco solfatico interno o ISA, acronimo di ''Internal Sulphate Attack''.
 
Esaminiamo il caso dell'attacco solfatico esterno che è tra l'altro il più comune.
* [[Cemento armato]]
* [[Clinker]]
* [[Decalcificazione|Decalcificazione del calcestruzzo]]
* [[Durabilità]]
* [[Acque aggressive]]
3 040 563

contributi