Differenze tra le versioni di "Andersen Air Force Base"

sistema a norme del SI using AWB
m (added Category:Guam usando HotCat)
(sistema a norme del SI using AWB)
 
== Storia ==
La base, il cui nome originario era ''North Field'', fu completata il 3 dicembre [[1944]] con lo scopo di ospitare i bombardieri che compivano missioni belliche in Giappone.<br />
Dopo la fine della [[seconda guerra mondiale]] l'unico campo d'aviazione statunitense presente nell'[[Oceano Pacifico]] meridionale era proprio il North Field, in cui era stanziato il ''19th Bomb Group''<ref name=aafb>{{cita web|url = http://www.andersen.af.mil/library/factsheets/factsheet.asp?id=7063|titolo = ANDERSEN AFB HISTORY|data = url consultato il 18 ott 2009}}</ref>. I primi cambiamenti arrivarono nel [[1946]] quando si decise di ampliare la struttura e di cambiarne il nome, a seguito dell'indipendenza dell'[[USAF]] dalle altre forze armate ottenuta nel [[1947]], in ''North Guam Air Force Base''. Il nome attuale arrivò solo il 7 ottobre [[1949]] quando fu intitolata in onore del generale Andersen, disperso in azione nel [[1945]] con il suo [[Consolidated B-24 Liberator|B-24 Liberator]]<ref name=aafb/>.
[[File:B-2 and F-15 over Andersen Air Force Base.jpg|thumb|right|Un [[Northrop-Grumman B-2 Spirit|B-2 Spirit]] e due [[McDonnell Douglas F-15E Strike Eagle|F-15E Strike Eagle]] in volo sopra la Andersen Air Force Base]]
Il personale della base partecipò alla [[guerra di Corea]] fornendo appoggio agli aerei che trasportavano rifornimenti verso il teatro delle operazioni, cosa che continuò a fare anche dopo la fine delle ostilità. Tra i vari aerei che atterrarono alla base in questo periodo vi furono [[Boeing B-29 Superfortress|B-29 Superfortress]], [[Boeing C-97 Stratofreighter|KC-97]], [[Convair B-36|B-36]], [[Boeing B-47 Stratojet|B-47 Stratojet]], [[Boeing B-50 Superfortress|B-50 Superfortress]], [[Boeing B-52 Stratofortress|B-52 Stratofortress]] e [[Boeing KC-135 Stratotanker|KC-135 Stratotanker]].<br />
Anche la [[guerra del Vietnam]] vide la base impegnata attivamente. Fu proprio da qui infatti che ebbe inizio l'[[operazione Arc Light]] il 18 giugno [[1965]], quando 27 B-52 decollarono dalle piste. Ancora, agli inizi dell'[[operazione Linebacker II]], 87 B-52 lasciarono la base diretti verso il Vietnam, e durante gli undici giorni di durata dell'operazione, 379 delle 729 sortite totali dei bombardieri USAF iniziarono dall'Andersen Air Force Base<ref name=aafb/>. La fine della guerra comportò il trasferimento alla base di 109&nbsp;553 rifugiati e prigionieri, che vennero successivamente trasferiti negli Stati Uniti a bordo di 518 velivoli<ref name=aafb/>.
 
Il campo d'aviazione continuò a svolgere normali operazioni di routine fino al [[1991]] quando, a causa della [[guerra del Golfo]], la base divenne il trampolino di lancio per 200 aerei, 2&nbsp;200 uomini, 2&nbsp;212 [[tonnellata|t]] di rifornimenti e oltre 27&nbsp;993 &nbsp;t di bombe diretti verso il [[Golfo Persico]]<ref name=aafb/>.<br />
La Andersen Air Force Base divenne anche la casa per gli abitanti della [[Clark Air Base]] nelle [[Filippine]], che dovettero trasferirsi a causa dell'[[Pinatubo#L'eruzione del 1991|eruzione del Pinatubo]].<br />
Nell'ottobre [[1994]] arrivò anche l'''Helicopter Combat Support Squadron Five'' (5º squadrone supporto elicotteri da combattimento) dell'[[United States Navy]].
 
 
{{Portale|Aviazione|guerra}}
 
[[Categoria:Basi della United States Air Force]]
[[Categoria:Guam]]