Differenze tra le versioni di "Giuliano Periccioli"

m
smistamento lavoro sporco e fix vari
m (smistamento lavoro sporco e fix vari)
Nacque a [[Siena]], ma le sue opere, sia come pittore che come incisore, soprattutto come ritrattista, lo portarono a viaggiare molto, sia in [[Europa]] che nel Vicino Oriente. Il suo primo maestro fu lo zio [[Francesco Periccioli]], noto ecclesiastico disegnatore e calligrafo.
 
{{quoteCitazione|...che a suo tempo ebbe fama di uno de' migliori scrittori, in ogni sorta di carattere, che avesse l'Italia...|Filippo Baldinucci, ''Notizie de' professori del disegno da Cimabue in qua'', 1681, p. 607}}
 
Fu vicino alla corte [[Medici|medicea]] soprattutto dei Governatori senesi, che lo vollero in città per i ritratti di famiglia. Sappiamo di due suoi soggiorni, prima a [[Roma]] e poi a [[Venezia]] dove venne in contatto con la grande tradizione classica e della pittura dei grandi veneti del '400-'500.
La maggior parte dei suoi viaggi avvennero per la sua specialità di disegnare carte nautiche, per decenni utilizzate dalle flotte di tutti ipiù importanti regni marittimi, visitò e disegno varie parti dell'[[Impero Ottomano]], passò da [[Costantinopoli]] ad [[Alessandria d'Egitto]], da [[Malta]] alla [[Sicilia]].
 
{{quoteCitazione|...fece il viaggio di Levante cioè Costantinopoli, Zante, Cefalonia, Candia e Rodi. Si trattenne in Alessandria d'Egitto, d'onde passò a Malta, e poscia in Sicilia, e Spagna...|Guglielmo Della Valle, ''Lettere senesi di un socio dell'Accademia di Fossano sopra le belle arti'', Vol. 3, 1786, p. 390}}
 
Tornato finalmente in [[Toscana]], fu al servizio del Governatore di Siena Don [[Mattias de' Medici]], che gli mise a bottega il pittore fiammingo [[Livio Mehus]], e poi a [[Firenze]] alla corte di [[Ferdinando II de' Medici]].
==Bibliografia==
*Anna Maria Crinò, ''Giuliano Periccioli senese, disegnatore, pittore, cartografo, incisore e illustratore'' in ''Mitteilungen des Kunnsthistorischen Institute in Florenz'', XXXI, 1987
{{portale|Arte|Geografia|Toscana}}
[[categoria:Artisti di scuola senese]]
1 182 396

contributi