Differenze tra le versioni di "Silvae"

6 byte rimossi ,  6 anni fa
==Contenuto==
===Libro I===
La prefazione a questo libro lo dedica a L. ArruntiusArrunzio Stella, un suo seguace poeta. Il poeta descrive ansiosamente il suo veloce stile di composizione, spera che la sua poesia sia abbastanza divertente e fornisce una veloce descrizione delle poesie e del contesto in cui furono scritte.
 
===Libro II===
[[Image:Funeral feast.JPG|thumb|upright=1.4|Bassorilievo romano raffigurante una festa funeraria]]
 
La prefazione dedica il libro ad AtediusAtedio MeliorMeliore, e sintetizza i poemi contenuti focalizzandosi sulla perdita, sulla descrizione degli oggetti, e concludendo con un [[genethliakon]].
 
===Libro III===
Il terzo libro è dedicato al PolliusPollio FelixFelice citato nel 2.2. Stazio racconta la confidenza che ha ora con il proprio ''Silvae'' e l'aiuto fornitogli da PolliusPollio nella composizione. Le poesie parlano di consolazione, descrizione, e terminano con un'esortazione alla moglie di Stazio ad andare con lui a Napoli.
 
===Libro IV===
Questo libro è dedicato nella prefazione a M. VitoriusVitorio MarcellusMarcello. Le metriche dei poemi del quarto libro variano molto rispetto a quelle dei primi tre. Stazio include una risposta alle critiche ricevute per i precedenti libri, dicendo che il quarto contiene più poesie degli altri, cosicché non pensino che le critiche lo abbiano convinto a non pubblicare più.
 
[[Image:Via appia.jpg|thumb|left|Fotografia della Via Appia, strada simile alla Via Domitiana che Stazio cita in 4.3.]]
 
===Libro V===
Questo libro finale delle ''Silvae'' è dedicato a FlaviusFlavio AbascantusAbascanto, il quale viene lodato per il suo amore nei confronti della moglie Priscilla.
 
==Influenza==
Utente anonimo