Differenze tra le versioni di "La luna è tramontata"

m (→‎Collegamenti esterni: Bot: fix sintassi template)
Tutto il libro, di veloce lettura e di grande passione, non è che la dimostrazione del fatto che nessuno è vinto, finché non lo riconosce lui stesso.
 
Il dramma dell'[[occupazione]] della piccola città norvegese è tutto delineato in poche righe. Si tratta di un [[attacco (guerra)|attacco]] a [[sorpresa]], facilitato dal [[tradimento (reato)|tradimento]] di colui che era considerato da tutti un benefattore della collettività, GeogeGeorge Correl, il personaggio più detestabile di tutto il romanzo.
 
Tutto avviene con grande rapidità e la popolazione non ha nemmeno il tempo di rendersene conto.{{Citazione|Alle dieci e quarantacinque tutto era finito. La città era occupata, i difensori abbattuti e la guerra finita.<ref>John Steinbeck, ''La luna è tramontata'', Mondadori, 1948 - incipit</ref>}}
2 225

contributi