Differenze tra le versioni di "Effetto Hall"

(→‎Cariche positive o negative: - la correzione 09:48, 13 ott 2013‎ era errata, in quanto la forza ha /lo stesso/ verso sia che le cariche mobili siano positive, sia che siano negative; altrimenti l'effetto Hall non consentirebbe di distinguere il se)
Usando un [[Vettore (matematica)|prodotto vettoriale]] '''F''', '''v''' e '''B''' formano una terna destrorsa fra di loro, ovvero usando la [[regola della mano destra]] (porre il pollice, l'indice ed il medio tutti ortogonali fra loro) il pollice indica la direzione della velocità, dal polo positivo a quello negativo della batteria, l'indice indica la direzione del [[campo magnetico]] cioè dal polo Nord al polo Sud del magnete, e con il medio si indica la direzione della forza F. Oppure il pollice(perpendicolare alle altre dita della mano) rappresenta la direzione della corrente le dita rappresentano la direzione del campo B, il palmo della mano rappresenta la direzione e verso della forza F. Da tenere ben presente che la carica dell'elettrone è negativa (q = −1,6 × 10<sup>−19</sup> [[coulomb|C]]) e quindi il prodotto '''v''' × '''B''' cambia di segno. Questo nella figura è indicato dal fatto che gli elettroni non vanno dal polo positivo a quello negativo della batteria, ma al contrario, in modo da includere già il segno negativo sulla direzione della velocità e usare il [[valore assoluto|modulo]] della carica dell'elettrone.
 
Per come sono disposti la batteria ed il magnete, nella figura ''A'', gli elettroni subiscono una [[forza di Lorentz]] diretta verso l'alto. Questo fatto si può verificare andando a misurare la [[Differenza di potenziale|tensione]] che c'è fra le zone in alto ed in basso dell'elemento di Hall. Come indicato nella figura con zone blu e rossa, gli elettroni forzati ad andare verso l'alto creano un addensamento di cariche negative, e per la neutralità totale dell'elemento di Hall, in basso si forma un gruppo di cariche positive. La [[differenza di potenziale]] misurata fra la parte alta e quella bassa si chiama: tensione di Hall.
 
Nelle figure ''B'', ''C'' e ''D'' si vede l'andamento della [[Forza (fisica)|forza]] a cui sono soggetti gli [[elettrone|elettroni]] al variare delle direzioni di [[differenza di potenziale|tensione]] della batteria e del [[campo magnetico]].
Utente anonimo