Differenze tra le versioni di "Basil Liddell Hart"

m
 
== Biografia ==
Basil Henry Hart nacque il 31 ottobre [[1895]] a [[Parigi]], da una famiglia ebreametodista. Studiò al ''Corpus Christi college'' di [[Oxford]], poi entrò nel Kings Own Yorkshire Light Infantry. Allo scoppio della [[prima guerra mondiale]] si arruolò nell'[[British Army|esercito britannico]], dove col grado di capitano partecipò alla [[battaglia della Somme]]. Fu decorato per il suo coraggio e subì un'intossicazione da gas. Dopo la guerra rimase nell'esercito. Nel [[1921]] aggiunse al suo cognome quello di sua madre, divenendo Basil Henry Liddell Hart. Quello stesso anno e nel [[1922]] soffri di due leggeri attacchi cardiaci, probabilmente in conseguenza dell'esposizione ai gas; di conseguenza l'anno seguente fu posto a mezzo servizio.
 
Nel [[1927]] si ritirò dai corpi d'addestramento dell'esercito, nei quali prestava servizio da dopo la guerra. Da allora iniziò la sua attività di studioso di tattica e strategia militare, per trovare una via alternativa ai massacri di cui lui stesso era stato testimone. Lavorava come analista militare e cronista sportivo di tennis per il [[Daily Telegraph]] e per il [[Times]]. Durante la [[seconda guerra mondiale]] collaborò come consigliere con alcuni alti comandi inglesi. Dopo la guerra iniziò una lunghissima serie di lezioni e conferenze in tutto il mondo, accompagnata da una vasta produzione di articoli e libri. Intervistò un gran numero di generali [[Germania|tedeschi]] detenuti nei campi di prigionia, interviste che confluirono nel libro ''The other side of the hill''. Riuscì a convincere la moglie ed il figlio di [[Erwin Rommel]] a lasciargli pubblicare il carteggio del [[feldmaresciallo]] morto nel 1944. Nel 1966 divenne Sir.
3

contributi