Differenze tra le versioni di "Polemone di Ilio"

nessun oggetto della modifica
 
Polemone è un erudito che spinto dalla sua innata curiosità basa le sue periegesi su un'accurata documentazione tanto da essere chiamato "lapidario" (στηλοκόπας), interessato cioè non tanto alla descrizione delle opere d'arte, come avveniva con Pausania, ma alla descrizione di oggetti rinvenuti nei luoghi da lui descritti. <ref>Giogio Pasquali in ''Enciclopedia Italiana Treccani'' (1935)</ref>
I titoli delle sue opere (Periegesi di Ilio, Intorno alla Samotracia, Dell'Acropoli, Della Via Sacra, Dei quadri nei Propilei, Dei quadri nella Stoa Pecile di Sicione) rivelano uncome interessele dettagliate descrizioni topografico masi accompagnino con divagazioni su fatti storici e miti locali che rispondono non alla volontà di dimostrare la sua cultura quanto ad un'esigenza di ricerca personale. <ref>G. Pasquali, ''op. cit. ibidem''</ref>
 
==Note==
96 724

contributi