Differenze tra le versioni di "Gene Roddenberry"

nessun oggetto della modifica
{{Bio
|Nome = GeneEugene Wesley
|Cognome = Roddenberry
|PostCognomeVirgola = nome completo '''Eugene Wesley Roddenberry'''
|Sesso = M
|LuogoNascita = El Paso
|LuogoMorteLink = Santa Monica (Stati Uniti d'America)
|GiornoMeseMorte = 24 ottobre
|AnnoMorte = 1991<ref name=Bio/>
|Attività = sceneggiatore
|Attività2 = produttore televisivo
|Nazionalità = statunitense
|Immagine = Gene roddenberry 1976.jpg
|Didascalia = Gene Roddenberry nel [[1976.]]
}}
 
 
== Biografia ==
[[File:The_Shuttle_Enterprise_-_GPN-2000-001363.jpg|thumb|Gene Roddenberry (al centro in marrone) con gli attori del cast di Star Trek davanti allo [[Space Shuttle Enterprise]]]]
 
Nato a [[El Paso]] nel [[Texas]], trascorse la sua giovinezza a [[Los Angeles]] in [[California]].<ref name=Bio/>
 
Roddenberry si arruolò nell'[[United States Air Force|aeronautica degli Stati Uniti]] nel [[1941]] e divenne un aviatore. Fu decorato con la medaglia [[Distinguished Flying Cross (Stati Uniti d'America)|Distinguished Flying Cross]] per le sue azioni nel teatro del [[Oceano Pacifico|Pacifico]].<ref name=Bio/>
Dopo avere lasciato il servizio, fu pilota commerciale per [[Pan American World Airways]] e successivamente servì nel Dipartimento di [[Polizia]] di Los Angeles dal [[1949]] al [[1956]].<ref name=Bio/> Prima di ''Star Trek'', scrisse le sceneggiature per molte delle serie popolari della televisione degli [[anni 1950|anni cinquanta]].
 
==Star Trek==
Roddenberry ideò Star Trek nel 1964 pensando a una combinazione delle due serie di fantascienza ''[[Buck Rogers (serie televisiva 1950)|Buck Rogers]]'' e ''[[Flash Gordon (serie televisiva 1954)|Flash Gordon]]'' con il nome inizialmente di "Wagon Train to the Stars".
Roddenberry ideò Star Trek nel 1964 pensando a una combinazione delle due serie di fantascienza ''[[Buck Rogers (serie televisiva 1950)|Buck Rogers]]'' e ''[[Flash Gordon (serie televisiva 1954)|Flash Gordon]]'' con il nome inizialmente di "Wagon Train to the Stars". La fantascienza all'epoca era soprattutto prodotta per bambini, mentre Roddenberry invece pensò a una serie adatta anche ad un pubblico adulto. Anche se lui era sicuro del successo della serie, la sua visione dell'umanità futura, pacifica e unita, dava parecchi dubbi ai network televisivi sulle possibilità di successo.<ref name=Bio/> La serie fu offerta alla [[CBS]], che però non la accettò per favorire la loro serie ''[[Lost In Space]]''. Il primo episodio pilota, ''"[[Episodi_di_Star_Trek_(serie_televisiva)_(prima_stagione)#Lo_zoo_di_Talos|The Cage]]"'', non raccolse l'approvazione da parte della [[NBC]], che richiese diverse modifiche per mandare in onda altri episodi, come togliere la donna come Primo Ufficiale e il "ragazzo con le orecchie" (Spock). Tuttavia Roddenberry lottò strenuamente per mantenere il personaggio di Spock, che fu poi proposto come Primo Ufficiale del [[James Tiberius Kirk|Capitano Kirk]]. La NBC, in una scelta senza precedenti finanziò comunque un secondo pilota. La serie debuttò l'8 settembre 1966 e durò tre stagioni, anche se gli ascolti con il tempo calarono e dopo la terza stagione laserie venne cancellata. Nel 1970, la [[Paramount]] propose a Roddenberry di vendere a lui tutti i diritti di Star Trek, tuttavia Roddenberry non poteva permettersi il prezzo di 150 mila dollari, cifra considerevole all'epoca (quasi un milione di dollari nel XXI secolo).<ref name="davies2007">{{cita libro | titolo=NBC: America's Network | capitolo=The Little Program That Could: The Relationship Between NBC and Star Trek | editore=University of California Press | autore=Michele Hilmes, Michael Lowell Henry | anno=2007 |lingua=en| urlcapitolo=http://books.google.com/books?id=lhmw637JRgUC&pg=PA209#v=onepage&q&f=false | isbn=0-520-25079-6}}</ref><ref>{{cita web|autore=Gene Roddenberry|url=https://web.archive.org/web/20060924140423/http://www.ex-astris-scientia.org/misc/40_years/trek_pitch.pdf|titolo=Star Trek is..|data=11 marzo 1964|lingua=en|accesso=4 luglio 2014}}</ref><ref>{{cita|Orsini|p. 21}}</ref>
[[File:The_Shuttle_Enterprise_-_GPN-2000-001363.jpg|thumb|300px|left|Gene Roddenberry (al centro in marrone) con gli attori del cast di Star Trek davanti allo [[Space Shuttle Enterprise]]]]
Roddenberry ideò Star Trek nel 1964 pensando a una combinazione delle due serie di fantascienza ''[[Buck Rogers (serie televisiva 1950)|Buck Rogers]]'' e ''[[Flash Gordon (serie televisiva 1954)|Flash Gordon]]'' con il nome inizialmente di "Wagon Train to the Stars". La fantascienza all'epoca era soprattutto prodotta per bambini, mentre Roddenberry invece pensò a una serie adatta anche ad un pubblico adulto. Anche se lui era sicuro del successo della serie, la sua visione dell'umanità futura, pacifica e unita, dava parecchi dubbi ai network televisivi sulle possibilità di successo.<ref name=Bio/> La serie fu offerta alla [[CBS]], che però non la accettò per favorire la loro serie ''[[Lost In Space]]''. Il primo episodio pilota, ''"[[Episodi_di_Star_Trek_(serie_televisiva)_(prima_stagione)#Lo_zoo_di_Talos|The Cage]]"'', non raccolse l'approvazione da parte della [[NBC]], che richiese diverse modifiche per mandare in onda altri episodi, come togliere la donna come Primo Ufficiale e il "ragazzo con le orecchie" (Spock). Tuttavia Roddenberry lottò strenuamente per mantenere il personaggio di Spock, che fu poi proposto come Primo Ufficiale del [[James Tiberius Kirk|Capitano Kirk]]. La NBC, in una scelta senza precedenti finanziò comunque un secondo pilota. La serie debuttò l'8 settembre 1966 e durò tre stagioni, anche se gli ascolti con il tempo calarono e dopo la terza stagione laserie venne cancellata. Nel 1970, la [[Paramount]] propose a Roddenberry di vendere a lui tutti i diritti di Star Trek, tuttavia Roddenberry non poteva permettersi il prezzo di 150 mila dollari, cifra considerevole all'epoca (quasi un milione di dollari nel XXI secolo).<ref name="davies2007">{{cita libro | titolo=NBC: America's Network | capitolo=The Little Program That Could: The Relationship Between NBC and Star Trek | editore=University of California Press | autore=Michele Hilmes, Michael Lowell Henry | anno=2007 |lingua=en| urlcapitolo=http://books.google.com/books?id=lhmw637JRgUC&pg=PA209#v=onepage&q&f=false | isbn=0-520-25079-6}}</ref><ref>{{cita web|autore=Gene Roddenberry|url=https://web.archive.org/web/20060924140423/http://www.ex-astris-scientia.org/misc/40_years/trek_pitch.pdf|titolo=Star Trek is..|data=11 marzo 1964|lingua=en|accesso=4 luglio 2014}}</ref><ref>{{cita|Orsini|p. 21}}</ref>
 
Roddenberry aveva una visione ottimistica del futuro, e come disse anche in seguito [[Brannon Braga]], co-produttore di Star Trek assieme a [[Rick Berman]] dopo la morte di Roddenberry, sosteneva che, come l'umanità si era creata i propri problemi, usando l'intelligenza in futuro li avrebbe risolti, con il passare dei secoli. Rifiutò anche l'intromissione della religione, come volevano i dirigenti del netwark televisivo, che suggerivano la presenza di un cappellano a bordo dell'[[nave stellare|Enterprise]]. Per Roddenberry non era giusto non considerare le altre religioni, in un mondo dove erano presenti innumerevoli razze aliene con ognuna le proprie credenze. Nella seconda serie, ''[[Star Trek: The Next Generation]]'' (TNG), risulta ancor più evidente il generale "[[ateismo]]" riguardo gli aspetti religiosi di Star Trek. TNG riflette maggiormente i concetti e la visione di Roddenberry sul futuro dell'umanità: il giovane Capitano Kirk, talvolta maschilista e violento, fu sostituito dalla paziente ed erudito Capitano Picard <ref name=Bio>{{cita web|url=http://www.nndb.com/people/503/000022437/|titolo=Gene Roddenberry|editore=nndb.com|lingua=en|accesso=8 luglio 2014}}</ref>
 
== Dopo la morte ==
[[File:Gene Roddenberry - Star for TV.png|thumb|Stella di Roddenberry sulla [[Hollywood Walk of Fame]]]]
Roddenberry era stato colpito da un [[ictus]] nel 1989, e nel 1991 rimase su una sedia a rotelle. Muore il 24 ottobre 1991 per [[arresto cardiaco]].<ref>{{cita news|titolo=Gene Roddenberry, 'Star Trek' Creator, Dies at 70|url=http://www.nytimes.com/1991/10/26/movies/gene-roddenberry-star-trek-creator-dies-at-70.html?pagewanted=all&src=pm|pubblicazione=[[New York Times]]|data=26 ottobre 1991|lingua=en|accesso=8 luglio 2014}}</ref>
 
42 235

contributi