Differenze tra le versioni di "Sante Monachesi"

m
Bot: accenti
m (Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo e modifiche minori)
m (Bot: accenti)
. SANTE MONACHESI (Macerata 1910- Roma1991)
Sante Monachesi nasce a Macerata nel 1910 dove.terminati gli studi all’Istituto d’Arte di Macerata,si trasferisce a Roma,dove presso il Centro Sperimentale di Cinematografia frequenta il corso di Scenografia.Il volume di Boccioni “Pittura e scultura futuriste” ispira la sua produzione artistica degli anni’30,crea l’Extra Plastica Futurista Aerodinamica ,con le strutture “spiraliche” e “diagonali” in pittura e scultura.
Nel 1932 è tra i fondatori del Gruppo Futurista Marchigiano”Umberto Boccioni,Futuristi nelle Marche”, con Bruno Tano ed altri artisti ,Nel 1934 in occasione delle onoranze di G. Leopardi nell’“Esposizione d’arte antica e moderna” a Recanati la sua prima personale di pittura e scultura nello stesso anno. E’È l’inizio di un intenso ritmo espositivo che vede Monachesi partecipare alle principali manifestazioni del terzo decennio sia in Italia che all’estero.Nel 1937 partecipa all’Esposizione Universale di Parigi” con l’opera “La gran luce”.Nel 1938 espone un’opera di aeropittura”La grande volta” all’Esposizione nell’Art Department della Columbia University di New York e nello stesso anno alla XXI Biennale di Venezia.Nel 1939 espone alla III Quadriennale di Roma,con la presentazione di F.T.Marinetti.,
Dopo l’esperienza futurista proietta la sua ricerca nella elaborazione di una poetica figurativa attraverso larghi piani cromatici e sintetiche profilature che caratterizzano la sua pittura negli anni ’40 e ’50. Sono di questo periodo i temi pittorici più noti di Monachesi,ispirati anche al suo soggiorno a Parigi nel dopoguerra;come le “Parigi” i ”Muri ciechi” i“Fiori”e le“Clownesses”. Partecipa nel’43 alla IV Quadriennale di Roma. Nel’45 sempre a Roma insieme a De Chirico e Mafai espone alla galleria San Bernardo,. Partecipa nel 1946 alla mostra del gruppo neocubista,”Corpora ” ,Fazzini,Guttuso Monachesi Turcato”alla galleria del Secolo di Roma
Nel ’50 partecipa alla XXV Biennale di Venezia, mentre viene presentata a Parigi alla galleria Silvagni la seconda personale “Le nouvelles Peintures de Monachesi”. nel 1951 è presente alla VI Quadriennale di Roma.Ancora prente alle Biennali di Venezia del 1954 e del 1956.
2 772 487

contributi