Società ad azionariato diffuso: differenze tra le versioni

m
m (smistamento lavoro sporco e fix vari)
 
== Governo societario e amministrazione dell'azienda ==
Sebbene l'adozione di un gruppo dirigente libero da vincoli porti innegabili vantaggi sul versante della reattività, sorge, dalle teorie dei costi di transazione ([[Ronald Coase]] in particolare) e dalla teoria dell'agenzia, un fondamentale dilemma legato all'efficienza di una società ad azionariato diffuso. In parole povere, ci si chiede come può la gestione di un non proprietario (un soggetto quindi più di altri propenso ad effettuare ''shirking'', cioè atti di opportunismo) quale è il dirigente, essere efficace ed efficiente? Sono noti, nel mondo aziendale, gli scontri tra le due compagini:
*da una parte la ''proprietà'', interessata alla riscossione dei [[dividendo (economia)|dividendi]], ed in misura minore alla perpetuità dell'impresa e responsabile delle strategie di fondo,
*dall'altra la ''direzione'', composta da professionisti del governo d'impresa, sicuramente intenzionato a rendere la società di cui è dipendente più importante, ma con scopi - più o meno manifesti - inevitabilmente personali (essere assunto da compagnie più grandi, stipendi maggiori, gratificazioni).
75 871

contributi