Differenze tra le versioni di "Ultimate X-Men"

== Avversari ==
 
*'''[[Magneto]]''', alias Erik Lensherr, è il robusto e carismatico mutante nemico principale degli X-Men, a capo della [[Confraternita dei mutanti malvagi]]. Nacque [[ebreo]] in [[Polonia]] durante l'occupazione nazista, perse i genitori durante l'[[Olocausto]], da quel momento si convinse che il genere umano era una razza barbara destinata ad essere rimpiazzata dai mutanti, la razza degli ''homo superior''. In origine collaborava con Xavier; durante una lite, grazie ai suoi poteri che gli permettono di manipolare i materiali metallici, salvò il Professore da una pallottola sparata per sbaglio nella schiena di quest'ultimo. Quando capì che lui e il Professore non condividevano le stesse idee decise di abbandonarlo e fondare il suo gruppo. Viene giustiziato da Ciclope al termine della saga di Ultimatum, in quanto unico responsabile dell'onda anomala che ha devastato New York e altri grandi città.
*La '''[[Confraternita dei mutanti malvagi]]''' è composta dai circa 500 seguaci mutanti di Magneto. I principali componenti sono Blob, Mastermind, Toad (il quale è tuttavia da poco entrato negli X-Men, abbandonando la confraternita), Unus (deceduto dopo essere stato violentemente colpito da Thor) e i due figli di Lensherr [[Scarlet (Marvel Comics)|Scarlet]] e [[Quicksilver]]. Odiano gli umani e spesso i membri si cambiano nome dandosene uno "mutante". Il gruppo è risorto durante il secondo attacco di Magneto. In seguito anche [[Longshot]], il [[Fenomeno]], Madrox e [[Mystica (personaggio)|Mystica]] sono entrati nel gruppo.
*'''[[Arma X]]''' era un progetto atto a sfruttare i mutanti come soldati, sfruttando metodi barbari e disumani. Nato come parte dello [[S.H.I.E.L.D.]], il progetto Arma X era guidato da John Wraith e dal Dottor Cornelius. Tra i prigionieri di Arma X ricordiamo il Fenomeno, Nightcrawler, Rogue, Sabretooth e Wolverine.
Utente anonimo