Apri il menu principale

Modifiche

Nicolò Troncone, morirà il 28 luglio del 1473 a Venezia; vivido esempio di onestà e senso civico, venne sepolto nella [[Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari]] a Venezia, e fu il primo doge ad essere rappresentato anche in piedi, nel monumento funerario alto 12 metri, opera dell’artista veronese [[Antonio Rizzo (architetto)|Antonio Rizzo]], meritando così una gloria imperitura oltre al dogato.
== Dogato ==
[[File:Antonio Rizzo, Monumento Tron - particolare, Basilica Frari, Venezia.jpg|thumb|left|Statua del doge nel ''Monumento Tron''., Presbiterio, [[Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari]], Venezia]]
Durante il dogato di Nicolò Troncone, breve ma intenso, durò venti mesi; la tragica perdita del figlio che fu ucciso dai turchi lo segnò profondamente. Egli proseguì la guerra contro i turchi che tentavano d'insidiare le colonie veneziane in Oriente (la guerra, iniziata sotto il doge [[Cristoforo Moro]] nel [[1463]], si sarebbe conclusa soltanto nel gennaio [[1479]] sotto il dogato di [[Giovanni Mocenigo]]).