Differenze tra le versioni di "György Ligeti"

 
Il ''Concert romanesc'' ([[1951]]), perfettamente tonale, costituito da temi in parte ripresi dal [[folclore]] rumeno e in parte scritti dallo stesso Ligeti sulla falsariga della musica popolare, venne bandito dalle autorità perché conteneva una modulazione non rispondente ai canoni del "[[realismo socialista]]" e quindi vietata: in un accordo di Fa maggiore era infatti contenuto un Fa bemolle, creando così una dissonanza non gradita al regime, il quale proibì l'esecuzione del pezzo.
Data la direzione molto più radicale nella quale Ligeti voleva portare la sua musica, non è sorprendente che sentisse la necessità di lasciare l'Ungheria. Arrivato a [[Colonia (Germania)|Colonia]], iniziò a scrivere '''musica elettronica''' accanto a [[Karlheinz Stockhausen]]. Produsse solo tre opere, che tuttavia includono ''Glissandi'' ([[1957]]) e ''Artikulation'' ([[1958]]), prima di riprendere la musica strumentale.
 
La sua musica sembra essere stata influenzata successivamente dai suoi esperimenti elettronici, e molti suoni che creò ne riproducono la caratteristica struttura. ''Apparitions'' (1958-59) fu il primo componimento che lo portò all'attenzione della critica, ma è la sua opera seguente, ''Atmosphères'', che oggi risulta essere più nota.