Apri il menu principale

Modifiche

sistema a norme del SI using AWB
[[File:Cuerda Larga in Winter.jpg|thumb|upright=2|Lato nord della Cuerda Larga in inverno vista dal [[Parque Natural de Peñalara]].]]
[[File:Cuerda Larga panorámica.jpg|thumb|upright=2|Tratto della traversata della Cuerda Larga compreso tra le [[Cabezas de Hierro]] (a sinistra) ed il [[Cerro de Valdemartín]] (a destra).]]
La '''Cuerda Larga''' è una delle principali catene secondarie della [[Sierra de Guadarrama]] (facente parte del [[Sistema Centrale]]). Questa linea di montagne si estende da ovest-sudovest a est-nordest nella parte nordoccidentale della [[Madrid (comunità autonoma)|Comunità di Madrid]] ([[Spagna]]) ed ha una lunghezza di 16  km in linea retta. Inizia dal [[Puerto de Navacerrada]] (estremo occidentale) a un'altitudine di 1.858 metri e termina nel [[puerto de la Morcuera]] (estremo orientale).
 
È una delle zone più elevate della Sierra de Guadarrama con un'altitudine che si mantiene al di sopra dei 2.100 metri. Il picco più alto sono le [[Cabezas de Hierro]], che con 2.383 metri rappresentano la seconda cima più alta della Sierra de Guadarrama. Sul versante nord della Cuerda Larga si trova la parte alta della [[valle del Lozoya]], e sul versante sud si trovano la [[Garganta del Manzanares]], [[La Pedriza]], una zona di grande interesse sportivo e paesaggistico, e lo [[Hueco de San Blas]]. Questa catena montuosa costituisce lo spartiacque tra i bacini dei fiumi [[Lozoya (fiume)|Lozoya]], a nord, e [[Manzanarre]], a sud, entrambi [[affluente|affluenti]] del [[Jarama]].
 
A est della Cuerda Larga si trova la [[Sierra de la Morcuera]], un allineamento montuoso più basso e con orientamento simile. Questa catena inizia nel [[puerto de la Morcuera]]. All'estremo occidentale della Cuerda Larga, sulla [[Bola del Mundo]], inizia una catena chiamata [[sierra de los Porrones]] e orientato verso sudest. L'altitudine diminuisce progressivamente seguendo questa direzione.
== Traversata della Cuerda Larga ==
[[File:Cuerda Larga.jpg|thumb|left|upright=1.4|Lato nord della zona occidentale della Cuerda Larga vista dalla cima della [[Cabeza Mediana]].]]
La traversata della Cuerda Larga è uno dei sentieri più importanti e difficili di tutta la Sierra de Guadarrama per via della grande lunghezza e dislivello. Tuttavia non richiede una grossa conoscenza tecnica dell'[[escursionismo]], se non in inverno o all'inizio della primavera, epoca in cui è necessario l'uso almeno dei [[ramponi]] per via dell'elevato spessore della neve e del ghiaccio a queste altitudini. Il percorso di andata è di 18  km, il dislivello è di 800 metri approssimatamente e si realizza in 8 ore (sola andata). Dato che il secondo passo non è raggiungibile con i mezzi pubblici, gli escursionisti che realizzano la traversata devono avere un'automobile in entrambi i passi, passare la notte facendo [[bivacco]] o scendere fino al paese di [[Miraflores de la Sierra]], da dove partono autobus di linea per [[Madrid]]. Le viste sulla [[valle del Lozoya]] a nord e sul [[La Pedriza]] e la pianura madrileña a sud sono costanti di tutta la traversata, il che le dà un fascino speciale.
[[File:Montañas del Hueco de San Blas.JPG|thumb|Lato sud della parte orientale della Cuerda Larga vista dalla zona bassa dell'[[Hueco de San Blas]].]]
Il sentiero inizia dal [[puerto de Navacerrada]] (1.858  m), luogo dove c'è una [[Stazione di Puerto de Navacerrada|stazione ferroviaria]] ed una linea di autobus che parte dalla [[stazione di Moncloa]], a [[Madrid]]. La traversata inizia salendo prima alla [[Bola del Mundo]] per una strada di [[calcestruzzo]] che esce dal passo nella parte orientale. Una volta raggiunta la cima della montagna, il sentiero, ormai di terra, scende fino al collado de Valdemartín e successivamente sale al [[Cerro de Valdemartín]]. Successivamente scende ad un altro passo per poi salire alle [[Cabezas de Hierro]], salendo prima alla Menor (2.374  m), e poi alla Mayor (2.383  m), che è la massima elevazione di tutta la traversata. Successivamente, il sentiero scende alla [[Loma de Pandasco]] (intorno ai 2.200  m) e più avanti raggiunge l'[[Asómate de Hoyos]], che si trova al di sopra del [[La Pedriza]] Posteriore. Successivamente la traversata raggiunge la [[Loma de Bailanderos]], dove vi sono grandi rocce che si muovono leggermente (da cui il nome), raggiungendo poi il picco del [[la Najarra]] e finalmente si scende fino al [[Puerto de la Morcuera]] (1.796  m).
 
== Voci correlate ==