Differenze tra le versioni di "Gene Roddenberry"

(template citazione; rinomina/fix nomi parametri)
Roddenberry aveva una visione ottimistica del futuro, e come disse anche in seguito [[Brannon Braga]], co-produttore di Star Trek assieme a [[Rick Berman]] dopo la morte di Roddenberry, sosteneva che, come l'umanità si era creata i propri problemi, usando l'intelligenza in futuro li avrebbe risolti, con il passare dei secoli. Rifiutò anche l'intromissione della religione, come volevano i dirigenti del netwark televisivo, che suggerivano la presenza di un cappellano a bordo dell'[[nave stellare|Enterprise]]. Per Roddenberry non era giusto non considerare le altre religioni, in un mondo dove erano presenti innumerevoli razze aliene con ognuna le proprie credenze. Nella seconda serie, ''[[Star Trek: The Next Generation]]'' (TNG), risulta ancor più evidente il generale "[[ateismo]]" riguardo gli aspetti religiosi di Star Trek. TNG riflette maggiormente i concetti e la visione di Roddenberry sul futuro dell'umanità: il giovane Capitano Kirk, talvolta maschilista e violento, fu sostituito dalla paziente ed erudito Capitano Picard <ref name=Bio>{{cita web|url=http://www.nndb.com/people/503/000022437/|titolo=Gene Roddenberry|editore=nndb.com|lingua=en|accesso=8 luglio 2014}}</ref>
 
Dopo l'apparente inizaleiniziale flop della serie originale Roddenberry ebbe qualche difficoltà, in parte anche a questioni economiche legate al divorzio dalla moglie avvenuto nel 1969. Tuttavia nonostante la cancellazione il mondo futuro di Star Trek aveva preso piede tra diversi gruppi di fan, chiamati [[Trekkie|trekker]], che negli anni settanta iniziarono a riunirsi in convegni di appassionati. Roddenberry assieme alla Paramount sviluppò così una [[Star Trek (serie animata)|serie animata]] nella prima metà degli anni settanta che ottenne un discreto successo. SucessivamenteSuccessivamente si pensò ad una seconda serie dal titolo ''[[Star Trek: Phase II]]'', tuttavia la Paramount decise che, visto il successo al cinema di ''[[Star Wars]]'', sarebbe stato meglio produrre un film, uscito poi nel 1979, ''[[Star Trek: The Motion Picture]]''. Nonostante la critica fu tiepida, il film fu un successo al botteghino, e considerando l'[[inflazione]], è stato il secondo film di Star Trek che ha più incassato tra quelli usciti fino al 2014, dopo il [[Star Trek (film 2009)|film del 2009]] di [[J. J. Abrams]]<ref>{{cita web|url=http://www.boxofficemojo.com/franchises/chart/?id=startrek.htm|editore=boxofficemojo.com|titolo=Star Trek|accesso=8 luglio 2014}}</ref>
 
Roddenberry produsse altri quattro film, mentre ideava negli anni ottanta la seconda e fortunata serie, ''The Next Generation''. Egli smise tuttavia di scrivere storie su TNG dopo la terza stagione, anche per l'aggravarsi della sua malattia cardiovascolare. Il richiamo del suo nome per i fans della serie era tuttavia notevole e la Paramount occultò la notizia che Roddenberry non era più coinvolto con la produzione della serie, che peraltro andrà in onda in prima tv per altri 3 anni dopo la sua morte.<ref>{{cita libro|autore=Henry Jenkins, John Tulloch|titolo=Science Fiction Audiences: Watching Star Trek and Doctor Who|editore=Taylor & Francis|lingua=en|anno=1995|isbn= 978-0-203-99339-2}}</ref>
Utente anonimo