Apri il menu principale

Modifiche

m
aggiunta nota
In questo come nella maggior parte delle sue opere il regista sembra volere continuamente indagare sulla metamorfosi dell'uomo e del suo rapporto conflittuale con la tecnologia, tema già caro a [[David Cronenberg]]. Quest'ultimo è considerato da Tsukamoto un mito, tanto che in alcune interviste il regista giapponese si definisce simbolicamente "figlio di Cronenberg ".
 
Nel 2011, vince la Sezione Orizzonti alla Mostra del cinema di Venezia con il film [[Kotoko|<nowiki/>]][[Kotoko (film)|Kotoko]]. <ref>{{Cita web|url=http://www.indie-eye.it/cinema/strana-illusione/tsukamoto-shinya-la-video-intervista-indie-eye-it.html|titolo= Kotoko, la video intervista a Shinya Tsukamoto a Venezia 2011 di Michele Faggi e Diego Baratto|editore=indie-eye.it|accesso=19-08-2014|data=12-03-20012}}</ref>
 
== Stile e tematiche ==
477

contributi