Apri il menu principale

Modifiche

spazi, + Voci correlate
È composto da 14 capitoli e descrive vari oracoli del [[profeta Osea]] focalizzati in particolare sull'amore di Dio per Israele, che però è infedele con l'idolatria, e annunciano il castigo per [[Regno di Israele|Efraim-Samaria]] (conquista assira del 722).
 
== Tema fondamentale ==
Il tema fondamentale del libro è l'amore di [[Dio]] per il suo popolo. Tutti i suoi castighi sono stati inflitti per amore ed il ristabilimento d'Israele sarà frutto del suo amore<ref>Osea 2,11 {{Passo biblico|Os|2,21}} e Osea 14,5 {{Passo biblico|Os|14,5}}</ref>. Per contrasto egli mostra il tradimento e l'infedeltà d'Israele. Nondimeno Dio stesso annuncia la redenzione finale d'Israele<ref>Os {{Passo biblico|Os|12,1-14,10}}</ref>.
 
Il libro di Osea è il primo caso nella [[Bibbia]] in cui il rapporto tra Dio e il popolo di Israele viene associato ad un [[matrimonio]], immagine ripresa poi da [[Libro di Geremia|Geremia]] e più tardi ricorrente in tutto il [[Nuovo Testamento]].
 
== Riassunto ==
All'inizio del libro il profeta Osea riceve da Dio l'ordine di sposare [[Gomer (Osea)|Gomer]], una prostituta: questo matrimonio illustra l'infedeltà d'Israele verso Dio. La donna rappresenta la nazione d'Israele che praticava l'[[idolatria]] e la prostituzione spirituale con la ricerca insensata di alleanze politiche con le nazioni nemiche come l'[[Egitto]] e l'[[Assiria]] invece di contare su Dio per essere al sicuro. Il risultato sarà la devastazione del paese e la riduzione in schiavitù in terra di Assiria dei sopravvissuti.
 
Il popolo è esortato a pentirsi per ottenere il perdono di Dio e a non più cercare la protezione di una alleanza militare. Come la moglie di Osea ha potuto riabilitarsi, così il popolo pentendosi otterrà la guarigione e Dio l'amerà senza mezze misure: Israele tornerà dunque a prosperare grazie alla benedizione divina.
 
== Concordanze ==
Questo libro menziona degli avvenimenti raccontati in altre parti dell'[[Antico Testamento]]: ci parla ad esempio di [[Giacobbe]], dell'[[esodo (evento storico)|esodo]] del popolo, dell'idolatria al dio [[Baal]].
 
Gli apostoli [[Paolo di Tarso|Paolo]] e [[San Pietro apostolo|Pietro]] riprendono pensieri di Osea nella [[lettera ai Romani]], nella [[prima lettera ai Corinti]] e nella [[prima lettera di Pietro]].
 
== Note ==
<references />
 
== Voci correlate ==
*[[Osea (profeta)]]
*[[Chi semina vento raccoglie tempesta]]
 
== Altri progetti ==