Inclusione (letteratura): differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
(Nuova pagina: '''Inclusione''' (o in latino '''Inclusio''') è un artificio letterario consistente nel collocare materiale simile all'inizio e alla fine di una sezione di testo, form...)
 
Nessun oggetto della modifica
'''Inclusione''' (o in latino '''Inclusio''') è un artificio letterario consistente nel collocare materiale simile all'inizio e alla fine di una sezione di testo, formando per così dire una "cornice" che delimita ed evidenzia la sezione. Il testo, che determina l'inclusione, può avere somiglianze sia di tipo linguistico (ripetizione di parole o frasi identiche o sinonime), sia di tipo contenutistico. Nella [[Bibbia]] e in altra letteratura semitica l'utilizzo di inclusioni è molto diffuso sia livello di microstruttura del testo sia a livello "macro".
 
Nella [[Bibbia]] e in altra letteratura semitica l'utilizzo di inclusioni è molto diffuso sia livello di microstruttura del testo sia a livello "macro".
L'uso ripetuto di questo artificio può creare strutture letterarie "concentriche".
11 848

contributi