Differenze tra le versioni di "Tubo pluviale"

nessun oggetto della modifica
(Annullata la modifica 67391480 di 93.146.44.163 (discussione) Elimino una simpatica bestemmia)
La [[pioggia]] che cade sulla copertura del [[tetto]] ([[Tegola|tegole]] o altro), viene fatta cadere all'interno della [[grondaia]] dando una pendenza al tetto. Una volta nelle grondaie, l'[[acqua]] viene fatta defluire in prossimità degli spigoli oppure ogni 10 [[metro|metri]] circa all'interno dei tubi pluviali.
 
Il [[diametro]] degli stessi varia dai 60 ai 120 [[millimetro|mm]] per le comuni abitazioni, tenendo conto che maggiore è la distanza tra i [[tubi]] e maggiore dovrà essere il loro [[diametro]]. Il sistema di fissaggio è caratterizzato da un collare stretto intorno al tubo, ancorato al [[Muratura|muro]] tramite un [[tassello]] o un crossano. Per evitare l'ostruzione da detriti, si scelgono filtri opportuni in base al tipo impianto. Ad esempio, il filtraggio può essere esterno se operato dai fermafoglia, gabbiette di materiale metallico o plastico poste sull'apertura dei tubi, o interno, se si adottano sistemi di raccolta detriti da installare sulle condotte.
 
Il sistema di fissaggio è caratterizzato da un collare stretto intorno al tubo, ancorato al [[Muratura|muro]] tramite un [[tassello]] o un crossano.
 
== Materiali ==
Utente anonimo